Food: "invasione" di tavolini

Già presentate 175 domande per il piano ideato dal Comune con lo scopo di risollevare la ristorazione nel post Covid, di cui quasi un centinaio a "effetto immediato"

foto DIRE

Prima riunione della task force voluta dal Comune di Firenze, ieri pomeriggio, per far fronte alle domande per il 'piano tavolini', misura presa dall'amministrazione per aiutare bar, ristoranti e locali.

Ad oggi, si spiega dal Comune, sono 175 i procedimenti presentati dalle attività economiche: gran parte delle pratiche, 141, sono semplici comunicazioni, di cui 95 quelle a "effetto immediato", ovvero concessioni di suolo pubblico rapide per via dell'utilizzo di ampi marciapiedi, tratti di strada già pedonalizzata e spazi destinati alla sosta davanti al locale interessato.

In questo caso, gli esercenti possono già mettere sedie e tavolini, anche se sarà comunque fatta una verifica di conformità rispetto a quanto dichiarato.

Sono 46, invece, le comunicazioni che avranno efficacia dopo 10 giorni, quelle cioè che occupano stalli per le auto nell'area Unesco.

Nel conto compaiono anche 34 domande soggette ad autorizzazione ma già analizzate. Di queste, si spiega, sei saranno vagliate dalla prefettura, perché le pratiche avanzano la richiesta di pedonalizzazioni in strade che non garantiscono 3,5 metri liberi per il passaggio dei mezzi di soccorso (si tratta di via de Benci, via Maffia, via del Porcellana, via de Georgofili, via della Vigna Vecchia, via dell'Agnolo).

Su altre 15 richieste è stato previsto entro due giorni un sopralluogo, sempre della task force, necessario per arrivare ad un parere. Tre le richieste a cui l'amministrazione chiede integrazioni ai proponenti, nove le domande accettate e un solo diniego.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Grazie all'impegno dei nostri uffici per rispondere in tempi strettissimi alle domande. Ci sono già le prime autorizzazioni e a breve saranno definitivamente esaminate le altre richieste presentate", ha detto l'assessore al commercio e alle attività produttive, Federico Gianassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento