Tramvia: cresce il numero di imprese lungo le nuove linee

I dati della Camera di Commercio resi pubblici da Palazzo Vecchio

Tra il 2013 e il 2018 il numero di imprese iscritte alla Camera di commercio di Firenze è aumentato dell'11,5% sull'area interessata dalla linea 2 della tramvia e dell'8,2% sull’area interessata dalla nuovo pezzo della Linea 1, tra la stazione e Careggi.

E’ quanto emerge da una ricerca effettuata dall’ufficio di statistica del Comune di Firenze, che ha analizzato l’impatto economico generato dalle nuove linee. “Da questa ricerca emerge che le linee tramviarie hanno avuto un importante impatto economico sul territorio non solo per l’occupazione generata direttamente dai cantieri e dall’assunzione degli autisti dei tram, ma anche per la variazione del saldo delle aziende intorno alle due nuove linee”, si legge in una nota diffusa da Palazzo Vecchio.

“I dati dimostrano che nuove attività sono state aperte laddove si realizzavano le infrastrutture, segno che la tramvia fa bene all’ambiente ma anche all’economia. Nelle aree interessate dai cantieri il numero di imprese è cresciuto notevolmente, più della crescita registrata su tutto il Comune, che vive una situazione di crescita nonostante un contesto economico italiano, regionale e provinciale che ha invece visto diminuire il numero delle aziende”, ha commentato l’assessore alla statistica Lorenzo Perra alla presentazione dei dati.

“Senza dimenticare poi l’incremento del valore degli immobili confermato ufficialmente dai dati di Banca d’Italia per la tratta Scandicci-Santa Maria Novella, ma già in atto anche sulle nuove linee”, aggiunge l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

La ricerca ha messo in luce, spiega la nota di Palazzo Vecchio, che l’impatto occupazionale diretto ha registrato 1.906 lavoratori occupati nella costruzione delle linee tramviarie e 430 lavoratori direttamente occupati nella conduzione delle linee tramviarie.

L’analisi del numero di imprese aperte intorno alla tramvia dal 2013 al 2018, mostra un incremento delle aziende nell’area della Linea 2 pari a +11,5% e nell’area della Linea stazione-Careggi pari +8,2%.

Variazione che a livello comunale si attesta al +3,6% mentre presenta una variazione negativa a livello provinciale (-0,5%), regionale (-1,5%) e nazionale (-0,5%).

Anche l’analisi temporale 2013-2018 circoscritta alle aziende del commercio, mostra incrementi molto positivi per le attività che si trovano lungo la Linea 2 verso Peretola (+15,6%) e a livello comunale (+1,3%) a fronte di variazioni negative registrate a livello provinciale (-2,9%) regionale (-3,6%) e nazionale (-3,2%). Ha invece sostanzialmente retto il commercio lungo la Linea stazione-Careggi.

Tramvia: l'opinione dei fiorentini sulla nuova linea 2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Rinnovo della patente di guida: tutte le informazioni

  • Coronavirus: un nuovo Dpcm, dieci giorni per i regali e regole per lo shopping. Come sarà il Natale 2020

  • Coronavirus Toscana, 50.000 commercianti: "Sciopero fiscale, non paghiamo più le tasse"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento