menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forteto: risarcimento alle vittime

L'obbiettivo della Cooperativa è il consolidamento sui mercati internazionali e nazionale 

Si è conclusa la transazione tra Il Forteto e parte delle vittime che subirono violenze all'interno della cooperativa fondata nel 1977da Rodolfo Fiesoli, quest'ultimo ora detenuto a Padova. 

Il presidente della Cooperativa Maurizio Izzo: "Le vittime, riconosciute dalla sentenza della Corte di Cassazione, hanno ricevuto il risarcimento concordato e al contempo hanno rinunciato a ulteriori atti giudiziari nei confronti della Cooperativa”. Un risarcimento, quantificato da la Nazione in 800mila euro, possibile dopo aver trovato un istituto bancario disposto al finanziamento. Rimangono fuori cinque persone che hanno deciso di non transare e andranno comunque davanti al giudice. 

“In poco più di un mese il nuovo Consiglio di Amministrazione, come da mandato dell’assemblea, ha portato a termine la vicenda con reciproca soddisfazione delle parti - sottolinea Izzo -. L’atto di transazione era stato proposto dal Commissario Governativo avvocato Jacopo Marzetti per garantire un ristoro economico che permettesse alle vittime di superare le difficoltà che hanno trovato in seguito alle vicende giudiziarie”. 

L'obbiettivo della Cooperativa di Vicchio adesso è rilanciarsi sia dal punto di vista commerciale sia produttivo. "Per Il Forteto i mercati internazionali valgono il 48% del fatturato e i mesi del lockdown sono stati molto difficili, ma già a partire dal mese di giugno gli ordini verso gli Stati Uniti e il nord Europa sono ripartiti e anche il mercato nazionale dà segni di ripresa". La Cooperativa punta ora al consolidamento dei mercati, anche partecipando a fiere in Italia e all'estero.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento