rotate-mobile
Economia

Energia, Federalberghi Toscana: "Intervenire con urgenza"

Il grido d'allarme di 13mila imprese del turismo che occupano fino a 120mila addetti in alta stagione, e chiedono interventi urgenti per salvare se stesse e i posti di lavoro

"Siamo molto preoccupati delle conseguenze economiche del conflitto in Ucraina, tra rincari folli delle materie prime e inflazione. Per questo ci uniamo alle richieste avanzate a livello nazionale al Governo e al Parlamento dalle nostre federazioni di riferimento e dai sindacati dei lavoratori". Così il presidente di Federalberghi Toscana Daniele Barbetti.

In Toscana, spiega una nota, sono oltre 13mila le imprese del turismo, che occupano fino a 120mila addetti in alta stagione, e chiedono interventi urgenti per salvare se stesse e i posti di lavoro, alla luce della difficile congiuntura economica.

Caro energia, l'allarme dei ceramisti di Montelupo: “Molte aziende rischiano la chiusura”

"L'obiettivo comune - spiega il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni - deve essere quello di scongiurare che la crisi economica si trasformi in una crisi sociale, con una disoccupazione altissima e tante famiglie senza reddito. Ma nel turismo c'è in gioco anche un altro aspetto delicato: dobbiamo preservare e rafforzare tutte le componenti della filiera turistica, se non vogliamo distruggere un modello di accoglienza che finora si è dimostrato vincente. Le imprese lavorano senza guadagnare, se nulla cambia il loro destino è segnato e insieme lo è quello di migliaia di lavoratori".

Secondo Barbetti "è urgente che il Governo pensi a misure adeguate e specifiche di salvaguardia occupazionale, anche finanziando gli ammortizzatori sociali in deroga in favore di lavoratori diretti ed indiretti del settore". Più in generale, Federalberghi e le altre sigle del sistema turistico rappresentate da Confcommercio chiedono a Governo e Parlamento di potenziare il quadro di agevolazioni connesse ai quadri emergenziali contingenti (pandemia, eventi bellici, energia) e di concedere sgravi contributivi alle imprese che mantengono la forza-lavoro.

"Alla Regione Toscana - conclude il presidente regionale di Federalberghi - chiediamo di individuare nel piano di sviluppo regionale e nella programmazione dei fondi europei misure per aiutare imprese e lavoratori a far fronte a questa situazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia, Federalberghi Toscana: "Intervenire con urgenza"

FirenzeToday è in caricamento