Fase 2, Cosap azzerato fino a ottobre per bar e ristoranti fiorentini

Approvata in giunta una delibera dell’assessore Gianassi per concedere ulteriore tempo alle categorie economiche colpite dalla crisi

Una protesta dei ristoratori fiorentini

Azzerato il Cosap fino a ottobre per le attività di somministrazione. E per concedere ulteriore tempo alle categorie economiche fortemente provate dal lockdown, stabilite nuove scadenze di canoni e di imposte comunali.

Lo prevede una delibera dell’assessore al bilancio Federico Gianassi, approvata nel corso dell’ultima giunta, che ridetermina in diminuzione per ogni concessione gli importi dovuti per l’anno 2020. La delibera dovrà passare al vaglio del consiglio comunale.

Tutte le occupazioni di suolo pubblico che sono state chiuse per legge non pagheranno il Cosap per il periodo di chiusura.

Per il canone relativo ai dehors, invece, viene disposto l’azzeramento fino a ottobre incluso.

Oltre, quindi, all’annullamento del Cosap per il periodo di sospensione obbligatoria delle attività antecedente al 1° maggio, è stato previsto un ulteriore annullamento fino al 30 ottobre in coerenza con le previsioni del "Decreto Rilancio".

E’ stato inoltre approvato il differimento del termine di pagamento dell’unica scadenza Cosap 2020 al 30 novembre 2020.

Per il canone per le occupazioni di suolo pubblico degli ambulanti, è stata cancellata la prima rata.

Restano solo le altre due scadenze ma sono rinviate al 30 settembre col versamento in un’unica soluzione o prima rata e al 30 novembre 2020 la seconda rata.

Per le altre occupazioni di suolo pubblico permanenti (tra cui i passi carrai), le scadenze restano tre ma con rinvio: il 31 luglio 2020 la prima rata (anzichè il 31 maggio), il 30 settembre la seconda rata e la terza rata il 30 novembre.

Per il canone impianti pubblicitari (CIMP) dovuto per mezzi pubblicitari “permanenti” le scadenze saranno tre: 31 luglio , 30 settembre e 31 novembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’Imu la scadenza è decisa dallo Stato ed è il 16 giugno per l’acconto e il 16 dicembre il saldo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento