rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Economia

Energia, Tongiani (Confindustria): "Troppa confusione su contromisure"

"O si fa quadrato sulle imprese o tutta Italia crolla"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

"Regna ancora, incredibilmente, un'incertezza totale sulle misure da adottare contro la crisi energetica. Sembra che sia ancora il 24 febbraio e non il 1° settembre. Eppure, come ha detto Bonomi, siamo di fronte a un terremoto economico e noi imprenditori siamo terrorizzati". Non usa mezzi termini Claudio Tongiani, Presidente di Confindustria Fiorentina Sud – Chianti. "Mentre per larga parte delle aziende, anche del territorio chiantigiano con cui sono in costante contatto, si avvicina a un punto di non ritorno, e non a ottobre, continuo a leggere vaghe proposte, di tutti i partiti, sul tetto al prezzo del gas – aggiunge Tongiani – ma occorre che si spieghi, tecnicamente, come applicarlo e, soprattutto, con quali tempi, ammettendo che adesso e non a febbraio, a prezzi definitivamente esplosi, possa produrre di qualche tipo. E anche su questo nutro perplessità". "Ma la confusione non regna solo nelle forze politiche. Il governo parla di record negli stoccaggi ma dobbiamo renderci conto che, con lo stillicidio impostoci dalla Russia e le continue 'manutenzioni', dobbiamo trovare alternative al gas nel generare corrente elettrica, perché le riserve si esaurirebbero subito e non potrebbero certo sostenere il fabbisogno della seconda manifattura europea". "Gli imprenditori, ovvero coloro che, non è superfluo ricordarlo, sostengono il sistema paese, hanno perfettamente chiaro che nessuno ancora si è reso conto della portata epocale della crisi. Tutto il sistema Confindustria lo sta denunciando con forza ma ancora le contromisure non si sono viste". "Qui – insiste Tongiani – c'è in ballo la sopravvivenza del nostro tessuto produttivo e, mi spingo oltre, della nostra qualità della vita. Faccio un appello a tutti: servono costruttori di politica e non aspiranti influencer. Noi imprenditori siamo sulla breccia da quasi tre anni, pressoché senza supporto: o si fa quadrato sulle imprese o tutta Italia crolla", conclude il Presidente Tongiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia, Tongiani (Confindustria): "Troppa confusione su contromisure"

FirenzeToday è in caricamento