menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disastro occupazione: in 20mila senza cassa integrazione a Firenze, in 50mila hanno già perso il lavoro in Toscana

Le cifre Cna e le stime Irpet tracciano un quadro foschissimo per i lavoratori. Il pil regionale scenderà dell'11%, più della media nazionale

Caos cassa integrazione a Firenze: sono oltre 20.000 i lavoratori che attendono ancora i pagamenti. A lanciare l'allarme è Cna Firenze, che parla di “situazione gravissima” e sottolinea come siano circa 3.500 le domande per la cig che sono state accettate ma che al momento non sono state corrisposte. Lo scrive La Nazione.

Le imprese fiorentine 'appese a un filo' sono oltre 2.000, secondo la Confederazione nazionale dell'artigianato: hanno presentato una domanda di cassa integrazione che non è ancora stata né autorizzata né respinta né annullata. Lasciati in un limbo, insomma.

Le 2mila imprese corrispondono appunto ai circa 20.000 lavoratori della città metropolitana di Firenze che non hanno ancora ricevuto un centesimo e non sanno neppure se né quando riceveranno i pagamenti.

Di questi, peraltro, circa 5.000 sono in attesa della cassa integrazione dallo scorso marzo, cioè dall'inizio del lockdown.

L'incresciosa situazione è già stata segnalata da Cna all'Inps di Firenze ma al momento senza esito. Sempre secondo Cna, il settore più in crisi è quello dell'artigiano.

“Sul nostro territorio ci sono 20 mila lavoratori che da aprile non riscuotono gli ammortizzatori sociali - dichiara a La Nazione Giacomo Cioni, presidente Cna Firenze -. Ci aspettiamo una presa di posizione politica forte, i parlamentari del territorio devono sollecitare un rapido sblocco delle risorse e la loro assegnazione agli aventi diritto”.

Stando all'ultimo rapporto Irpet, poi, sono previsti 100mila disoccupati in più entro fine anno in Toscana. E - come riporta La Repubblica Firenze - sono già oltre 50.000 i nuovi disoccupati a fine maggio, nonostante il divieto di licenziamento.

Il pil toscano, secondo le previsioni, scenderà almeno dell'11% (la media nazionale è del 9%). Per fine anno, prevista infine una flessione delle esportazioni estere del 18.7%, con la spesa dei turisti che si ridurrà almeno del 40% (per 4 miliardi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arte: i tesori di Firenze

    Museo della Misericordia: custode di storia e arte

  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

  • Psicologia: nel cuore della mente

    Pandemia e personalità dei giovani

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento