I dirigenti d'azienda cedono il quinto dello stipendio e lo trasformano in buoni spesa per i dipendenti

Iniziativa dell'azienda Rekeep per i propri dipendenti del settore sanitario: a Firenze buoni da 255 euro a 344 lavoratori negli ospedali

Foto dal sito Rekeep

Oltre 250 euro in buoni spesa, a testa, sono stati destinati dal gruppo Rekeep, principale player italiano attivo nell’integrated facility management, ai dipendenti impegnati in ambito sanitario, che a Firenze sono 344.

Un gesto di solidarietà e vicinanza, nato dall'idea e dal contributo dei dirigenti che hanno scelto di destinare il 20% dei propri stipendi di marzo e aprile a un fondo, poi integrato dalla società bolognese, con l’obiettivo di premiare i circa 5.200 lavoratori Rekeep concretamente impegnati in oltre 350 strutture sanitarie in tutta Italia.

"Un’iniziativa pensata per ringraziare i dipendenti che hanno operato negli ospedali di tutta Italia, assicurando sanificazioni e manutenzioni durante la fase più acuta della pandemia da Covid-19 - spiega l'azienda -. Un impegno che, nelle fasi più difficili dell’emergenza, è andato persino oltre il dovere professionale quotidiano e ha visto tutto il personale dare prova di grande responsabilità, abnegazione e coinvolgimento".

A Firenze, dove è presente da decenni, il gruppo Rekeep opera in ambito sanitario presso l’azienda ospedaliero universitaria di Careggi e presso i presidi ospedalieri dell’Usl Toscana Centro (Santa Maria Annunziata, Santa Maria Nuova, San Giovanni di Dio, Serristori, Piero Palagi e ospedale di Borgo San Lorenzo) assicurando ogni giorno igiene e disinfezione degli ambienti.

Nel capoluogo toscano Rekepp garantisce, inoltre, i propri servizi anche in uffici, imprese, musei.

In tutta la Toscana, il gruppo conta oltre 1600 dipendenti e saranno 607 le persone destinatarie dei buoni, impegnate presso i principali presidi ospedalieri regionali: dall’azienda ospedaliera di Pisa all’Ospedale di Nottola, passando per le strutture ospedaliere di Grosseto, Empoli, Livorno, Pescia e Lucca, dove, oltre alla sanificazione, vengono assicurati ogni giorno anche trasporto degenti, trasporto farmaci e dispositivi medici, oltre al presidio di tutti gli impianti, anche nelle aree più a rischio della terapia intensiva.

Il contributo, che verrà distribuito nelle prossime settimane, sarà destinato nella stessa misura ai dipendenti impegnati in ambito ospedaliero, a prescindere dal numero di ore e giornate lavorate nei mesi di marzo e aprile, tra cui: addetti alla sanificazione, tecnici occupati nella manutenzione ordinaria o nell’allestimento di reparti Covid.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo aver ringraziato pubblicamente e in più occasioni le nostre persone per il preziosissimo lavoro svolto al fianco di medici e infermieri – spiega Claudio Levorato, Presidente di Manutencoop Società Cooperativa, holding di controllo del Gruppo Rekeep – attraverso questa iniziativa vogliamo imprimere un senso concreto alla nostra gratitudine, con un gesto che premii il grande impegno e l’enorme generosità dimostrata in questi mesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pizzerie di Firenze tra le migliori 50 d'Italia

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento