Contributi settore turismo per il coronavirus: sito in tilt. Confartigianato: “Vergogna click day”

La denuncia dell'associazione di categoria: “Altro che a fondo perduto, questo è il bando perduto. Fanno penare le aziende in crisi per un migliaio di euro, chiediamo un sistema che funzioni davvero”

Jacopo Ferretti - Confartigianato

Zero domande inserite, sito bloccato e un messaggio sul sito di Sviluppo Toscana che parla di rallentamenti del sistema per troppa affluenza.

L’odissea per le imprese turistiche della Toscana è iniziata stamattina alle 9, da quando tutti gli interessati - agenzie di viaggio, guide turistiche, taxi e Ncc - stanno cercando di inserire le domande per accedere al bando della Regione Toscana “Filiera turismo” da 5 milioni di euro a fondo perduto attraverso il sistema di accesso unico al gestionale domande-GESTDOM.

“Una vergogna. Ma quale fondo perduto, direi piuttosto bando perduto. Fanno penare le aziende per un migliaio di euro in una situazione grave come questa. Stiamo ricevendo una valanga di segnalazioni: il sistema o non ti fa entrare o a un certo punto ti butta fuori -  denuncia Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Imprese Firenze - Hanno cambiato terminologia, ma di fatto i bandi a esaurimento fondi non sono altro che un click day mascherato. Fanno combattere come galli in un pollaio le imprese già profondamente in difficoltà per un contributo che non andrà oltre i 1.500 euro”.

I contributi regionali a fondo perduto

“Una volta per tutte finiamola con questi bandi e utilizziamo un modo più democratico di distribuzione delle risorse o, per lo meno, garantiamo il rifinanziamento per non lasciare nessuno indietro - continua Ferretti -  La situazione è eccezionale, è necessario adottare strumenti diversi che garantiscano a tutte le attività che ne hanno diritto un aiuto certo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una riflessione anche sui problemi legati al sito: “Costringono le aziende ad adeguarsi in fretta e furia per rincorrere le ultime tecnologie poi, quando è il momento, chi dovrebbe essere il garante del funzionamento dei sistemi informatici non si mostra all’altezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento