menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: prorogata la cassa integrazione per i lavoratori della Bekaert

La Fiom Cgil: “Bene così, ma ne servirà un'altra fino a fine anno”

Siglato ieri l'accordo che proroga la Cassa Integrazione della Bekaert di Figline, per ulteriori 9 settimane, a causa dell'emergenza coronavirus, come previsto dal Decreto Cura Italia.

La scadenza della Cassa Integrazione Straordinaria si sposta quindi a fine agosto e si guadagnano così due mesi di tempo utili al prosieguo del lavoro per la reindustrializzazione.

“La firma di questa ulteriore proroga, richiesta unitariamente il 18 marzo, è un fatto importante ma non basta: ci permette di recuperare solo parte del tempo che il virus ci sta facendo sprecare, vista la presenza di soggetti interessati alla reindustrializzazione al tavolo ministeriale”, commenta Daniele Calosi, segretario generale Fiom Cgil Firenze.

“Chiederemo al governo - aggiunge Calosi -, di predisporre un'ulteriore proroga, almeno fino alla fine dell'anno, non soltanto per la Bekaert ma anche per tutti quei tavoli aperti al ministero dello sviluppo economico e in attesa di soluzioni analoghe. Siamo in una fase di assoluta emergenza, che richiede azioni decise da parte della politica. Non lasciamo soli i lavoratori Bekaert, che rischiano di pagare il prezzo più alto della crisi post-virus”.

Coronavirus, l'ultimo bollettino medico

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento