"Conte of Florence": torna a casa lo storico marchio

Nato nel 1952 era stato venduto in Bulgaria: sospiro di sollievo per i 200 dipendenti

La "Conte of Florence" recupera il suo storico marchio. A darne notizia è il quotidiano La Nazione che spiega l'operazione mandata in porto dal curatore fallimentare dell'azienda che dal luglio scorso è in esercizio provvisorio. Il marchio, datato 1952, era stato acquisito nel 2015 da una società bulgara. Un'operazione oggi azzerata: alla società è stato garantito un credito da 1,3 milioni di euro, la stessa cifra che aveva pagato per il brand.

Oltre che di un'operazione importante per la storicità del marchio, si tratta di una svolta per i 200 dipendenti dell'azienda di abbigliamento che oggi ha sede ad Altopascio. L'appeal del marchio infatti potrebbe rilanciare l'impresa. 

"Il braccio di ferro per recuperare lo storico marchio fiorentino dell’abbigliamento - ha spiegato a La Nazione il curatore Riccardo Della Santina - era iniziato già ai primi di agosto con una richiesta di sequestro. In un primo momento il tribunale delle imprese di Roma aveva accordato l’utilizzo del marchio sul territorio italiano, ma la ‘Conte of Florence’ aveva ovviamente necessità di estendere la propria attività ai mercati esteri".

Il ritorno del marchio, ora riabilita le condizioni per mettere nuovamente in vendita l'attività: "Tra l’altro l’azienda, presente in questi giorni a Pitti - ha sottolineato ancora il curatore - funziona molto bene, con margini di miglioramento del fatturato anche del 30% sugli analoghi mesi dell’anno precedente. Insomma il futuro è molto più roseo adesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Toscana zona arancione: cosa cambia da domenica 6 dicembre

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento