Casa: prezzi in calo nel 2014, boom di chi compra per affittare a turisti

A Firenze aumentano le compravendite, anche perché le banche hanno concesso più mutui. Picco di chi prende casa per affittare a turisti

Tecnocasa ha illustrato questa mattina in conferenza stampa il quadro del mercato immobiliare nel secondo semestre del 2014. A Firenze i prezzi delle case sono calati in media del 2,4%. Aumentano le transazioni in centro, con tempi di compravendita in calo e prezzi in leggero rialzo (+0,9%).

L'agenzia registra un fortissimo aumento di affitti turistici da parte di privati e società di servizi. In zona Santa Croce "il mercato è alimentato da numerosi investitori e qualche straniero che acquista come casa vacanza - recita la nota Tecnocasa -. Nell’area di San Gallo si realizzano acquisti, e in qualche caso anche affitti, per avviare affittacamere o B&B".

La tipologia più richiesta è il quadrilocale con il 31% delle preferenze, a seguire il trilocale con il 27,1%. Il 31% dei potenziali acquirenti rientra nella fascia compresa tra 170 e 249 mila euro, seguita dal 24,9% della fascia 250-349 mila euro. I canoni di affitto calano leggermente: -1,3% i bilocali e -1,8% i trilocali.

In generale nel 2014 aumentano le transazioni immobiliari sia in città che in provincia. A Firenze città sono state vendute 3mila789 abitazioni, con un +13,3% rispetto al 2013, in provincia 4mila309 compravendite (+12%).

Due le principali novità sul mercato fiorentino: le compravendite sono aumentate perché le banche sono state più propense ad erogare finanziamenti. Oltre a ciò, il 25/3/2014 è stato cambiato il nuovo regolamento urbanistico ed edilizio che, tra le altre cose, va a intervenire sulle modalità di cambio di destinazione d’uso delle abitazioni, e questo potrebbe influire sul mercato immobiliare. "Gli appartamenti frazionati dovranno essere di almeno 50 metri quadri e sarà necessario che una finestra di una delle stanze non sia rivolta fronte strada".

Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per oltre 7 miliardi di euro nel quarto trimestre 2014: +25% (cioè +1,4 miliardi di euro) sul quarto trimestre 2013. Le erogazioni fanno segnare volumi in aumento da quattro trimestri consecutivi (picco di +43,5% a dicembre 2014). 

In Toscana nel quarto trimestre 2014 le famiglie hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto della casa per 510 milioni di euro (con un +25% sul 2013) che collocano la regione al sesto posto in Italia. A Firenze sono stati erogati 170 milioni (+25,3%). Nel secondo semestre 2014 l’importo medio di mutuo in Toscana si è attestato a circa 113.000 €. Il 47,3% dei mutui si colloca nella fascia compresa tra 100 e 150 mila €.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 73,7% dei mutui erogati ha durata tra 21 e 30 anni. Oltre la metà, il 56,4%, a tasso variabile. L’età media di accesso al mutuo si attesta a 38,9 anni, con una preponderanza degli under 45, che rappresentano il 76,6% del totale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Archeologia: scoperto gigantesco santuario dedicato ad Apollo

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento