menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bekaert (fonte Calosi)

Bekaert (fonte Calosi)

Bekaert: licenziati dipendenti della ditta delle pulizie

La Filcams Cgil: “Anche per loro si pensi ad ammortizzatori sociali”

Dopo le lettere di licenziamento agli operai della Bekaert, adesso sono state recapitate missive per la cessazione dell'attività ai lavoratori della “Girolami & C.”, azienda che aveva l'appalto delle pulizie all'interno della fabbrica di Figline Valdarno.

L'azienda ha comunicato in un primo momento la data del 4 settembre come ultimo giorno di lavoro, successivamente ha comunicato verbalmente che i lavoratori rimarranno a lavoro fino ai primi di ottobre o fino a quando la fabbrica rimarrà aperta, sapendo già che saranno comunque licenziati.

Sono altri 15 lavoratori e rispettive famiglie che perdono il lavoro e che vanno a sommarsi ai 318 dipendenti Bekaert (oltre all'appalto della mensa e della sorveglianza, e senza contare l'indotto).

"Chiediamo al governo e al ministro del lavoro - scrive Gianni Filindassi della Filcams Cgil - di non dimenticarsi dei lavoratori dei servizi e - se sarà fatto un decreto specifico per consentire gli ammortizzatori sociali anche in caso di chiusura della fabbrica - chiediamo che tale decreto tenga conto e sia utilizzabile anche per i lavoratori in appalto di quella fabbrica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento