Città Metropolitana: ok alla fusione delle società Linea Comune e Silfi

Il consiglio ha votato parere favorevole al nuovo progetto che punta a migliorare il livello qualitativo e quantitativo dei servizi

Il  Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato la fusione, per incorporazione, della società Linea comune spa con Silfi, società illuminazione Firenze e servizi smart city spa. Come spiegato dal consigliere delegato alle Partecipate, Massimiliano Pescini, la Città Metropolitana deterrà una partecipazione nella società incorporante pari all’11,85% del capitale sociale (123.900 azioni del valore nominale di euro 1,00) e la società incorporante Silfi spa subentrerà in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi della società incorporanda Linea Comune spa. 

Ad ottobre i Cda di Linea Comune spa e Silfi spa hanno approvato il progetto di fusione con lo scopo di riunire due società che  svolgono i ruoli più rilevanti nel panorama della smart city dell’area metropolitana di Firenze, in modo da permettere agli enti locali soci di migliorare il livello qualitativo e quantitativo dei servizi rivolti ai cittadini, con strumenti ancora più adeguati di conoscenza e di intervento per la gestione del territorio. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento