Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Aeroporto di Peretola: traffico record di passeggeri

Analizzati i dati durante l'approvazione del Resoconto Intermedio di Gestione della società che gestisce lo scalo

Il Cda di Toscana Aeroporti ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione, analizzando anche tutti i nuovi dati relativi agli aeroporti di Firenze e Pisa. E nello scalo fiorentino è stato raggiunto un nuovo record.

Dall'inizio dell'anno, con 529.189 passeggeri transitati, il traffico è stato in crescita dell’1,5% rispetto ai primi tre mesi del 2018. Anche il primo trimestre dell’anno è stato condizionato da un elevato numero di voli dirottati/cancellati, pari a 219 movimenti per una perdita stimata di oltre 20 mila passeggeri.  Di questi, ben 139 sono stati dirottati/cancellati per avverse condizioni meteo a testimonianza dell’inadeguatezza dell’infrastruttura fiorentina.

Al netto della perdita stimata di passeggeri, il traffico dello scalo aeroportuale di Firenze avrebbe registrato una crescita del traffico passeggeri del +5,5%. Solo una parte di tale traffico è stata recuperata dall’aeroporto di Pisa. Positivo sia l’andamento dei movimenti dei voli totali (+1,3%) che quello del load factor dei voli di linea pari al 76,0% (+1,1 p.p.). Il traffico di linea internazionale rappresenta l’84,1% del traffico totale di linea dell’aeroporto Vespucci mentre quello domestico il 15,9%. I principali mercati del Vespucci risultano essere quello francese (22,4% del totale), tedesco (18,4%) e italiano.

Stabilito un nuovo record di traffico passeggeri anche per l'aeroporto di di Pisa che, con 893.980 passeggeri trasportati nei primi tre mesi del 2019, registra una crescita dell’1,7%. L’incremento è principalmente riconducibile al positivo andamento dei movimenti dei voli totali (+2,4%) e del load factor dei voli di linea pari all’84,2% .

Aeroporto di Peretola: 4 nuove rotte per l'estate

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Peretola: traffico record di passeggeri

FirenzeToday è in caricamento