Pappardelle ai funghi porcini

  • Categoria

    Primo
  • Dosi

    Per quattro persone

La ricetta

Uno dei piatti tipici dell'autunno più amati e apprezzati: le pappardelle ai funghi porcini. Anche se, diciamolo, i funghi porcini sono buoni anche da soli!

Se la pasta è fatta in casa avrà sicuramente un sapore e una consistenza più genuina, ma chi - per tempo o voglia - preferisce usare quella già fatta non deve pensare che il risultato finale sarà meno buono. Ecco come preparare le pappardelle con i funghi freschi, simbolo dell'autunno.

Preparazione

Pulite bene i funghi freschi prima togliendo con l'aiuto di un coltello l'eventuale terra rimasta attaccata al gambo, poi con una spugna umida (non bagnata!) pulite tutto il fungo, poi tagliateli a fettine. Poi metteteli in una padella con un paio di cucchiai d’olio e l’aglio, facendo soffriggere il tutto. Dopo qualche minuto aggiungete un mestolo di brodo e lasciate sfumare. 

Quando sarà evaporato, condite con sale e pepe, poi coprite il tutto lasciando cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti. Scolate le pappardelle e unitele al sugo, fate saltare il tutto e servite con una spolverata di pecorino toscano e prezzemolo.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento