rotate-mobile
Cronaca

Ztl no-stop, via tra le polemiche: “Norma senza senso”

Confermato lo stop all'accesso in centro da giovedì a sabato, 'finestra' notturna tra le 3 e le 7:30

Via libero definitivo al prolungamento della Ztl nelle giornate di giovedì e venerdì, a partire dal prossimo 1° giugno. Lo ha sancito ieri la giunta di Palazzo Vecchio, dando mandato agli uffici di predisporre gli atti necessari per il via alla sperimentazione.

L'orario con la Ztl in vigore si estende dunque, a partire da giugno, alle intere giornate di giovedì e venerdì, comprese le fasce serali. L'unica modifica rispetto alle ipotesi di Ztl h24 circolate nelle scorse settimane (che di fatto prevedevano uno stop alle auto in centro tra le 7:30 del giovedì fino alle 16:30 del sabato), è una 'finestra' ad accesso libero nel cuore della notte, tra le 3 del mattino e le 7.30.

Gli assessori allo sviluppo economico Cecilia Del Re e alla mobilità Stefano Giorgetti sottolineano che la sperimentazione “non vuole rendere il centro inaccessibile ma ha l’obiettivo di abituare i cittadini a usare i mezzi di trasporto alternativi all’auto privata, dopo le lamentele arrivate dai residenti del centro sul traffico selvaggio”.

Confermati l’istituzione del servizio di navette di collegamento tra Porta a Prato e Parterre e varie zone del centro storico e il potenziamento del trasporto pubblico con la prosecuzione di alcune linee in orario notturno. Allo studio anche il prolungamento dell'orario dei bussini, mentre è già in funzione il servizio notturno allungato della tramvia nei fine settimana.

La nuova Ztl resterà in vigore per tutta l'estate, con l'amministrazione che promette una verifica a fine luglio sull'efficacia del provvedimento. Sul piede di guerra restano le associazioni di categoria dei commercianti, da Confcommercio a Cna, che, temendo la perdita di numerosi clienti e parlando di una “chiusura senza senso del centro storico”, hanno duramente criticato l'allungamento della Ztl.

Confcommercio ha già lanciato una raccolta firme contro il provvedimento, a cui se ne è aggiunta una di Forza Italia. “Una norma senza senso, che penalizza le attività commerciali e isola ancora di più i residenti”, commentano i consiglieri regionale Marco Stella e comunale Jacopo Cellai. No di Palazzo Vecchio anche all'ipotesi di un 'finestra' pomeridiana ad accesso libero tra le 15 e le 16:30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl no-stop, via tra le polemiche: “Norma senza senso”

FirenzeToday è in caricamento