Ztl no-stop: 500 firme per fermarla. Ma Palazzo Vecchio tira dritto

Forza Italia in piazza con le categorie, il Pd replica: "Populisti"

Continua la polemica contro la ztl notturna rafforzata da Palazzo Vecchio. Ma il Comune tira dritto. Ieri, nella prima giornata di raccolta firme sostenuta dalle categorie economiche, Forza Italia ha annunciato le prime 500 sottoscrizioni alla petizione contro la zona off limits dal giovedì al sabato che nelle intenzioni del Comune di Firenze dovrebbe partire a giugno.

Al gazebo di via Roma, erano presenti, tra gli altri, il coordinatore cittadino e vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella, il capogruppo a Palazzo Vecchio Jacopo Cellai, che hanno illustrato ai cittadini le dieci proposte del partito per la mobilità in centro. Che ruotano tutte intorno alla richiesta di ridurre l'orario della Ztl diurna passando dall'attuale 7:30-19:30 a un 8:30-18:30, abolendola il sabato pomeriggio. Avanzate anche le proposte di aprire finestre nella zona off limits, di rivedere la collocazione delle telecamere e di prevedere un piano parcheggi più efficiente.

Ma il Pd non ha intenzione di ripensarci: “La proposta dell'amministrazione comunale di una sperimentazione non stop dal giovedì al sabato della Ztl, dal prossimo 1° giugno, deve essere un punto da cui partire per pensare al futuro della nostra città. La raccolta di firme da parte degli esponenti di Forza Italia per impedire il provvedimento è una scelta populista che mira solo al facile consenso”, replica il capogruppo del Partito Democratico Angelo Bassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Già oggi, anche quando la Ztl è aperta – sottolinea – non è possibile per chi arriva da fuori parcheggiarvi all'interno. Ci pare quindi inutile creare staffe di penetrazione aperte a tutte come chiedono i consiglieri di Forza Italia. Più percorribile l’idea di prevedere navette frequenti e gratuite. L'esigenza – conclude il capogruppo Pd – è quella di porre un freno all'invasione di auto e alla sosta selvaggia che, specie nel periodo estivo, si verifica nel nostro centro storico".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Firenze: le escursioni a due passi dal capoluogo toscano

  • Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende 

  • Coronavirus, focolaio in Mugello: 18 positivi e 300 in quarantena

  • Paura al parco delle Cascine: accoltellato più volte dal branco

  • Meteo: arrivano le piogge, scatta l'allerta

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze tra sagre e musica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento