Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Vinci

Zeffirelli: verso la cittadinanza onoraria a Vinci

Il sindaco ricordava che all'anagrafe il grande regista si chiamava Gian Franco Corsi Zeffirelli

Il Maestro omaggiato dalla città del Genio. Infatti dopo la recente scomparsa, Franco Zeffirelli potrebbe essere investito della cittadinanza onoraria di Vinci. Tutto nasce dal post che il sindaco Giuseppe Torchia ha scritto il 15 giugno per salutare  il regista appena scomparso. Il sindaco ricordava che all’anagrafe il grande regista si chiamava Gian  Franco Corsi Zeffirelli, ed era figlio di Ottorino Corsi, nato e vissuto a Vinci e successivamente trasferitosi a Firenze, nipote di Olinto Corsi, uno dei personaggi più noti della Vinci di fine Ottocento. L’opposizione in Consiglio comunale ne ha preso spunto e ha proposto di conferire a Zeffirelli la cittadinanza onoraria.

“Abbiamo appreso dalla stampa dell’iniziativa dei colleghi dell’opposizione. Così come Firenze ne ha celebrato la vita artistica proclamando il lutto cittadino – spiega Francesco Marzocchini, capogruppo della maggioranza del consiglio comunale di Vinci–  anche la cittadinanza onoraria alla memoria può sicuramente essere un modo alto per riconoscere il valore della bella produzione artistica che lascia Franco Zeffirelli. Ci dichiariamo quindi disponibili a valutare, insieme all’opposizione- conclude- quale sia il modo migliore per celebrare l’uomo e l’artista.”.

 La camera ardente in Palazzo Vecchio
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zeffirelli: verso la cittadinanza onoraria a Vinci

FirenzeToday è in caricamento