menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook dal profilo di Paolo Bacciotti

Foto Facebook dal profilo di Paolo Bacciotti

Cecchi Gori, ritorno all'Artemio Franchi: “Mettevo il cuore, non solo i soldi” / FOTO

L'ex presidente viola in città per un docufilm sulla sua vita, la commozione quando visita la tomba del padre

Questa mattina l'ex presidente viola e produttore cinematografico Vittorio Cecchi Gori è tornato a Firenze per girare una parte del docufilm sulla sua vita, pellicola che, diretta da Siomne Isola e Marco Spagnoli, sarà forse pronta in tempo per la prossima Mostra di Venezia.

Cecchi Gori è tornato in quello che per anni è stata casa sua: lo stadio Artemio Franchi, dove si è fatto fotografare assieme a Giancarlo Antognoni e a Paolo Bacciotti, presidente della Fondazione Tommasino Bacciotti.

L'ex presidente viola è arrivato allo stadio in mattinata, ma per lui ancora più commovente è stata la visita alla tomba del padre Mario al cimitero delle Porte Sante, presso la basilica di San Miniato, dove si è soffermato per una preghiera di fronte alla basilica, a quell'ora chiusa.

Non è mancato qualche commento sul calcio e sulla Fiorentina. “I tifosi mi rimpiangono? Io oltre al portafoglio ci mettevo il cuore”, ha detto l'ex patron, alla guida della Fiorentina fino al 2002.

“L'attuale Fiorentina mi piace, è la migliore da quando non ci sono più. Spero vinca la Coppa Italia anche se l'Atalanta è tosta. Con me ci riuscimmo proprio a Bergamo e poi conquistammo la Supercoppa”, ha aggiunto Cecchi Gori, ricordando di essere stato l'ultimo presidente viola d aver portato trofei in città ma sottolineando la speranza “che ce ne siano altri”.

Poi una battuta su Federico Chiesa: “Mi farebbe salire sulla  balaustra”. Quanto a Batistuta, “lo rivedrei volentieri, mi ha invitato alla festa di domenica per i suoi 50 anni (che si terrà in piazza Signoria a partire dalle 18, ndr) ma non potrò esserci. Prima o poi tornerò allo stadio”, ha concluso.

Quanto al film sulla sua vita, le riprese sono quasi concluse. Tra le testimonianze raccolte anche quelle di registi e attori che hanno lavorato con Cecchi Gori come Roberto Benigni, Leonardo Pieraccioni, Giuseppe Tornatore, Marco Risi e Carlo Verdone.

La commozione di Batistuta per la cittadinanza onoraria: "Quanto vi ho voluto bene" / FOTO - VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento