menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza a Empoli: 30enne portato al centro rimpatri di Macomer 

L'uomo si era protagonista di episodi di violenza a Empoli sia a Settembre sia a Ottobre 

Ieri gli agenti del commissariato di Empoli, in collaborazione con l’ufficio immigrazione della Questura di Firenze, hanno espulso un trentenne marocchino dal territorio. L'uomo, in attesa del rimpatrio, è stato accompagnamento presso il centro di permanenza per rimpatri di Macomer in provincia di Nuoro. 

Gli episodi di violenza 

In settembre il 30enne, in stato di ubriachezza, aveva danneggiato le panchine e la vetrina di un bar in Via Ridolfi, causando poi lesioni lievi ad un agente intervenuto sul posto per bloccarlo. Un mese dopo, sempre in stato di ubriachezza, il trentenne aveva creato disordini e scompiglio in via del Papa, causando lesioni (per otto giorni l'uno) a una coppia di agenti. 

Una volta arrestato era stato scarcerato e il giudice aveva applicato misura del divieto di dimora nella provincia di Firenze.
Il weekend scorso è però stato sorpreso e fermato dagli agenti della volante mentre passava in bicicletta per le vie del centro di Empoli. E' stato quindi condotto in commissariato perché contravveniva alle disposizioni del giudice e perché non aveva ottemperato ad un ordine di espulsione del Questore.

Il sindaco Brenda Barnini ha commentato l'ultima operazione della polizia del commissariato di Empoli che è intervenuta in centro storico. "La presenza costante delle forze dell'ordine in città e sul territorio comunale, unita a interventi continui e controlli di persone che risultano essere sospette, è un deterrente imprescindibile per coloro che hanno intenzione di compiere atti criminosi a Empoli. Il lavoro quotidiano delle forze preposte a garantire la nostra sicurezza deve essere apprezzato da tutta la cittadinanza e, dove possibile, anche aiutato con le nostre segnalazioni. Ringrazio la polizia del commissariato per l'ultima operazione che ha allontanato dalla nostra città un individuo ritenuto pericoloso, grazie anche all'Arma dei carabinieri per le continue operazioni. Loro, la Guardia di Finanza e la polizia municipale saranno chiamate nei prossimi giorni anche a uno sforzo maggiore per i controlli sulle disposizione del Governo per il Covid. Raccomando a tutti i cittadini di seguire le indicazioni che ci arrivano a livello nazionale".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento