rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Centro Storico

Tentò di violentare donna alla stazione, era il terzo caso: ora lo stupratore seriale va in carcere

La decisione del giudice del tribunale di Firenze

Il giudice Gianluca Mancuso del tribunale di Firenze ha disposto con ordinanza la misura del carcere per un cittadino siriano di 38 anni accusato di un brutale tentativo di violenza sessuale avvenuto all’alba di domenica 26 giugno, nei pressi della stazione di Santa Maria Novella. 

Stupro - si legge nell'edizione odierna de La Nazione - che non si è pienamente consumato soltanto grazie all’intervento di alcuni passanti, che hanno bloccato l’uomo quando aveva già i pantaloni abbassati, dopo che aveva scaraventato a terra e parzialmente spogliato la sua vittima, una romana di 33 anni.

Violenza domestica: per 20 anni picchia la compagna e i figli, condannato a 4 anni

Prima, era riuscito a toccarla nelle parti intime e si era più volte sfregato su di lei. L'uomo si era già reso protagonsita di fatti analoghi nel 2015 e nel 2018, quando abitava a Roma prima di trasferirsi a Firenze. Già due volte condannato per abusi su donne, non era andato in carcere neppure dopo che le due sentenze sono passate in giudicato.

A convincere il giudice del concreto pericolo di reiterazione del reato, chiosa sempre La Nazione, la circostanza che il siriano "sia stato in grado di usare violenza sessuale nei confronti di una giovane donna pur mentre questa si trovava in compagnia di un suo coetaneo e nel centro di Firenze, allo scopo evidente di soddisfare le proprie illecite pulsioni sessuali. Tali modalità della condotta lasciano intendere che si tratti di un soggetto dotato, dunque, di una personalità incline alla violenza e del tutto insensibile al rispetto dell’altrui sfera sessuale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di violentare donna alla stazione, era il terzo caso: ora lo stupratore seriale va in carcere

FirenzeToday è in caricamento