menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili urbani: stress e turni di notte, scatta lo stato di agitazione 

Sindacati e lavoratori compatti, nelle assemblee è unanimità

I vigili urbani di Firenze sono praticamente in stato di agitazione. Nelle due assemblee di ieri i lavoratori praticamente all'umanità (nella conta risulta un solo astenuto su 500 partecipanti in videoconferenza) hanno dato mandato alla Rsu di aprire la procedura di raffreddamento del conflitto in prefettura.

Sindacati compatti (Cgil, Cisl, Uil, Csa, Sulpl), vigili pure. Un'unità significativa, fanno notare all'agenzia Dire dalla stessa Rsu. Il malcontento e la tensione, si spiega, non riguardano questioni economiche.

Ma diversi punti, tra cui l'ordine di servizio siglato dal comandante Giacomo Tinella sotto Natale che innalza l'età di idoneità al servizio notturno (oggi fissata a 56 e 55 da mezzanotte alle sei del mattino), aumentando i turni sia ai giovani che agli agenti più' attempati.

C'è poi lo stress di servizio certificato dalle autorità sanitarie. E qui i sindacati portano a galla un'indagine dell'Asl aperta da qualche anno, che allerta Palazzo Vecchio.

Una situazione, raccontano, che permane e che anzi peggiora con il passare degli anni, si lamenta la Rsu.

Lavoro: proteste alla Sittel di Campi Bisenzio 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento