rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Videoclip della compilation rap contro le discriminazioni 

Realizzata al Circolo Arci di Porta al Prato

Esce oggi “BALLIN’/SHOOTIN”, il videoclip del singolo di lancio di “Breakin’ the walls”, la compilation contro le discriminazioni realizzata dai beneficiari del progetto “Breakin’ the walls: scuola di rap per l’integrazione”, svoltosi tra gennaio e luglio 2022 presso il Circolo Arci Fra i lavoratori di Porta al Prato grazie al finanziamento e il sostegno del Bando Otto per Mille Valdese 2021.

La compilation, in rotazione da domani su Novaradio, la radio dell’Arci di Firenze, è in streaming e download gratuito.

Qui il link del videoclip di Ballin’/Shootin’

Grazie al progetto “Breakin’ the walls: scuola di rap per l’integrazione” 10 ragazzi/e under 23 residenti a Firenze ma provenienti da varie zone del mondo (Italia, Congo, Serbia, Camerun) sono stati guidati tra marzo e luglio 2022 in un laboratorio di approfondimento dedicato alla lotta contro le discriminazioni e l’hate speech e all’uso del rap come strumento di denuncia, rivendicazione ed emancipazione.

A partire dal racconto dei propri vissuti e dalla riflessione attorno ad alcuni documenti legati al mondo dell’hip hop, i beneficiari del progetto hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con un mondo che sì conoscono, ma con il quale hanno spesso un rapporto superficiale e istintivo. Grazie al lavoro dei due coordinatori (Edoardo Treviri e Luna Badawi), invece, il rap si è svelato come uno strumento di denuncia e rivendicazione e la scrittura dei testi una modalità di osservare il presente e imprimervi la propria impronta e il proprio punto di vista con consapevolezza e sguardo critico.

Attraverso i 10 incontri svolti al Circolo Arci di Porta al Prato, i due operatori del progetto hanno coinvolto i ragazzi in un percorso che li ha condotti fino alla stesura di una vera e propria compilation hip hop in 5 brani incentrati sul contrasto alle discriminazioni e sulla promozione dell’integrazione come pratica quotidiana e collettiva. La compilation è stata poi registrata e mixata negli studi di Relaxo Studio aps (Bagno a Ripoli), partner del progetto, mentre al progetto grafico dell’EP hanno lavorato i volontari e le volontarie della Biblioteca del Libro Illustrato e del Fumetto di Firenze, BLIFF! aps.

“Con questo laboratorio – racconta Edoardo Treviri, coordinatore del progetto – i ragazzi coinvolti hanno potuto sperimentare in prima persona come il rap possa essere uno strumento di emancipazione e di denuncia e non semplicemente un genere musicale oggi alla moda. Partecipare alla stesura di un EP dall’ideazione all’uscita, passando per le fasi – sempre complesse – di scrittura e registrazione, è stato inoltre un modo per permettere ai ragazzi di toccare con mano tutte le fasi del processo creativo: dalla scrittura dei brani alla realizzazione di un videoclip fino alla promozione di un album. Ballin’/Shootin’, singolo di lancio dell’EP – conclude Treviri – è l’immagine di come il rap possa farsi veicolo di un’integrazione concreta, fatta di parole, gesti e messaggi”.

Ballin’/Shootin’, singolo di lancio della compilation, racconta – attraverso la metafora hip hop del game e la commistione di lingue diverse – come sia necessario che tutte le persone siano accettate per quello che sono, senza discriminazione alcuna, indipendentemente dalla propria origine e dalla propria strada personale: «No guns, no hate, everybody in the game / You know, my bro, I’m out of the game / Why you’re out of the game? / Because I won the game!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videoclip della compilation rap contro le discriminazioni 

FirenzeToday è in caricamento