rotate-mobile
Cronaca Viali

Coronavirus, niente Danzainfiera per l'etoile Ye Ran: bloccata in Cina, manda un videomessaggio |VIDEO

La danzatrice: "Dispiace non essere a Firenze di persona"

“Il coronavirus non può essere terrificante e non può bloccare il mondo dell’arte perché esiste l’amore”. Così parla nella sua casa di Pechino la celebre danzatrice Ye Ran che ha partecipato - ma solo con un contributo video - alla manifestazione Danzainfiera 2020 solo in video.

“Per me, tutta la gente del mondo forma una comunità. In questo momento in cui il coronavirus ha bloccato la Cina, stiamo ricevendo aiuto e incoraggiamento da tutti i paesi del mondo e siamo profondamente toccati dal supporto che ci stanno dando tutti. L’arte è manifestazione di vita, è trasmissione di spirito". Così nel suo videomessaggio la danzatrice cinese Ye Ran, attesa alla Fortezza Da Basso per Danzainfiera 2020 e costretta a dare forfait a causa del Coronavirus.

"L’arte è il potere dell’anima e l’ispirazione dell’amore. Il coronavirus non può essere terrificante perché c’è amore. La Cina non è sola, perché c’è amore. Il coronavirus non può bloccare la comunicazione artistica perché c’è amore. L’arte ha la temperatura e questa temperatura è l’amore. Questo può superare tutto” ha aggiunto Ye Ran.

L’insegnante di danza in città per una lezione-incontro sulla danza Dunhuang. Ma l’epidemia l’ha costretta a rimanere a Pechino e a rinunciare al viaggio. “Mi dispiace non essere a Firenze di persona e desidero anche inviare un messaggio di buona salute e fortuna ai miei concittadini presenti in Italia e in altri paesi. L’arte non ha confini e io sono con voi con lo spirito” ha concluso Ye Ran.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, niente Danzainfiera per l'etoile Ye Ran: bloccata in Cina, manda un videomessaggio |VIDEO

FirenzeToday è in caricamento