Cronaca

Variante di Grassina, Striscia pizzica Nardella: "Dopo 4 anni ancora lavori al palo"

La replica del sindaco: "A maggio cominciamo"

I lavori per la cosiddetta 'variante di Grassina', la nuova strada alternativa alla Chiantigiana per evitare il passaggio dal centro abitato di Grassina di migliaia di veicoli al giorno, di fatto non sono ancora mai iniziati, nonostante la posa della prima pietra in pompa magna il 1° aprile del 2017.

In quell'occasione, alla presenza, tra gli altri, del sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella, di quello di Bagno a Ripoli Francesco Casini e dell'allora assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, si parlò di "mille giorni di lavori per realizzare l'opera".

Mille giorni già trascorsi. Ma della nuova strada che attraverserà il Chianti ancora non c'è traccia. Così Striscia la Notizia nei giorni scorsi ha "pizzicato" il sindaco Nardella, chiedendo spiegazioni, in un servizio andato in onda ieri sera.

Aprile 2017, la posa della prima pietra

"La burocrazia in questo Paese è una cosa insostenibile. Ci sono stati cambi di aziende, un fallimento, ci sono due cause in tribunale, sono cambiate le norme nazionali, abbiamo dovuto rifare due volte i progetti, due volte le gare", si difende il sindaco.

Il risultato "è che c'è una pietra sola", come sottolinea l'inviata della trasmissione Chiara Squaglia. "Abbiamo messo la prima pietra ma la ditta poi non ha mai iniziato i lavori. Noi crediamo - ha aggiunto il sindaco -, che a maggio comincino i lavori, con l'aggiudicazione alla nuova ditta", lavori che si concluderanno nei "soliti mille giorni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante di Grassina, Striscia pizzica Nardella: "Dopo 4 anni ancora lavori al palo"

FirenzeToday è in caricamento