Via Pisana: violenza sessuale in casa, fermato

Avrebbe invitato la donna con il pretesto di chiarirsi dopo la fine della loro relazione

Ieri pomeriggio i carabinieri hanno fermato un 29enne somalo che avrebbe costretto una connazionale - di qualche anno più giovane - a subire atti di violenza all'interno di un'abitazione di Via Pisana.

Tra i due era intercorsa una relazione che si era chiusa qualche settimana fa, e proprio con il pretesto di alcuni chiarimenti l'uomo aveva invitato la donna nella sua casa. All’interno dell'appartamento l’uomo però l’avrebbe aggredita e malmenata, costringendola a subire atti sessuali, interrotti solo quando la donna è riuscita a divincolarsi e fuggire all’esterno dove, urlando, ha attirato l’attenzione di alcuni passanti che le hanno prestato i primi soccorsi.

I carabinieri, dopo aver ascoltato il racconto della vittima, sono riusciti a rintracciare l’autore ed a raccogliere, anche all’interno dell’abitazione, importanti elementi indiziari che hanno avvalorato l'ipotesi della violenza consumata e quindi il racconto della donna.

L’uomo, incensurato e sposato con un’altra connazionale, è stato pertanto dichiarato in arresto per il reato di violenza sessuale e condotto presso il carcere di Sollicciano. La donna, visibilmente scossa, è stata trasportata in ambulanza presso il Pronto soccorso dell’ospedale Careggi, dove è stato attivato il “codice rosa” per le vittime di simili reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento