menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Via Faenza: weekend da incubo per una giovane turista picchiata e minacciata dal compagno

In passato la donna aveva già subito violenze e minacce

Per una giovane coppia della provincia di Gorizia doveva essere un weekend romantico a Firenze, invece, la donna ha vissuto un vero e proprio incubo.

Sabato sera si trovavano in un locale di via De’ Neri quando i due, entrambi 29enni, iniziano a litigare. Il compagno è scappato dal locale mentre lei cercava di tornare in albergo in via Faenza.

Secondo quanto riportato dalla polizia una volta giunta in albergo, l’uomo non c’era, quando è arrivato l’ha aggredita dandole due pugni, lei ha cercato di difendersi mordendogli la mano ma alla fine lui l’ha scaraventata contro il muro.

La 29enne ha perso conoscenza, una volta sveglia è ripresa la lite. Il fidanzato l’ha minacciata di morte prendendo una bottiglia di vino, che forse voleva scaraventare addosso alla compagna, ma per fortuna la bottiglia è finita a terra.

In tutto questo trambusto la giovane è riuscita a chiamare la madre dicendole di quanto stava avvenendo a Firenze. La donna spaventata ha avvertito i carabinieri della locale stazione che hanno segnalato l’episodio alla polizia di Firenze.

Gli agenti sono arrivati nell’albergo di via Faenza verso le due: hanno trovato la donna in lacrime. La 29enne ha raccontato tutta la storia e non solo.

Dietro alla giovane coppia, che aveva avuto una figlia due anni fa e che conviveva da tempo, si nascondevano anni di litigi, violenze e minacce.

L’uomo, proprietario di un bar, riversava tutta la sua frustrazione lavorativa sulla donna. La 29enne non aveva mai denunciato il compagno. Ha raccontato alla polizia che una volta era stata chiusa in camera dal fidanzato e per uscire aveva dovuto rompere il vetro della finestra; poi l’uomo l’aveva abbandonata più volte in strada dopo aver litigato pesantemente con lei.

Così come è successo sabato sera. La giovane ha spiegato alla polizia che nel locale di via De’ Neri stava sentendo una sua amica, probabilmente tramite WhatsApp, alla quale chiedeva aiuto per trovare un nuovo alloggio e forse per dare una svolta a questa storia tormentata. Il compagno ha letto i messaggi sul cellulare della donna e da qui è nata la lite.

La giovane è stata portata all'ospedale di Santa Maria Nova, dove le hanno dato 10 giorni di prognosi.

Mentre il compagno è stato arrestato, attualmente si trova nel carcere di Solliciano ed è in attesa della convalida dell’arresto da parte del Pm di turno, il magistrato Sottosanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: 526 nuovi positivi e 6 decessi in Toscana

  • Meteo

    Maltempo: nuova allerta in Toscana

  • Cronaca

    Sedicenne in fuga con l’influencer di TikTok

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento