Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

Bloccati dai carabinieri. Sono finiti a Sollicciano

Stamani i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno tratto in arresto due cittadini di nazionalità georgiana, di 25 e 30 anni, in Italia senza fissa dimora, per tentato furto in quattro abitazioni. 

Grazie alle segnalazioni di alcuni residenti di Via Deledda, a due passi dall'area pedonale e non lontano dal mercato settimanale, i militari hanno rintracciato i due soggetti che avevano appena tentato di entrare, mediante manomissione e danneggiamento delle porte di ingresso con un cacciavite, in quattro distinti appartamenti.

 CONTROLLI E SOPRALLUOGHI 

Le attività svolte hanno consentito di appurare che i due avevano precedentemente posizionato sui profili di apertura delle porte di ingresso, un piccolo gancio in plastica dura utile a verificare, nel tempo, la presenza degli inquilini all’interno al fine di poter agire indisturbati. Sono finiti a Sollicciano dopo la convalida dell'arresto. 

APPELLO DEI MILITARI

L’appello dei carabinieri è costantemente quello di: rendere sempre più proficua la collaborazione con la cittadinanza mediante le segnalazioni al 112; fare attenzione agli accessi alle proprie abitazioni verificando l’eventuale presenza di oggetti che fungono da segnalatori di presenza.

La banda delle bistecche


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Via San Zanobi, donna trovata morta in albergo. Caccia al compagno

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento