Pulizia strade e raccolta rifiuti: vertice a Palazzo Vecchio

La prossima settimana incontro Comune-Alia. Ad annunciarlo l'assessore Giorgetti

Una 'moratoria' per stoppare i camion della raccolta rifiuti durante le fasi più calde per il traffico cittadino, per esempio quella che va dalle 7.30 alle 8.30 del mattino. A farci più di un pensiero è l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti che ieri, intervenendo a una trasmissione di Lady Radio in "filo diretto" coi cittadini, ha spiegato di aver già fissato un incontro con Alia "per riorganizzare il servizio dello svuotamento dei bidoni e la pulizia delle strade". L'incontro con l'azienda partecipata dei servizi ambientali dovrebbe tenersi la prossima settimana.

Nelle intenzioni di Giorgetti, la 'moratoria' consisterebbe di fatto in una vera e propria "fascia off limits" per i mezzi di Alia. "Possiamo vedere di organizzarci in questo senso - ha detto l'assessore - il punto è come gestire il livello del servizio, che va garantito nell'arco della giornata". E con tutte le distinzioni del caso, dal momento che, ad esempio, "la raccolta dei cartoni e del vetro che viene fatta da altre aziende" ha sottolineato. Come Revet: "arriva a tutte le ore: anche questo vorremmo regimentarlo in un modo diverso" ha concluso Giorgetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il problema della raccolta dei rifiuti al cassonetto durante le ore di punta è stata riscontrata in più occasioni da parte degli automobilisti, rallentati dai mezzi impegnati sulle strade al mattino e nelle ore più delicate della giornata, compreso l'orario di rientro a casa. Ma anche quello della pulizia delle strade è emerso alla fine dello scorso anno, con la rimodulazione del servizio nelle zone in cui è suddivisa la città e con la promessa del sindaco Dario Nardella di aumentare i controlli e le sanzioni. Per mettere mano a un potenziamento nell'impiego delle spazzatrici e delle pattuglie della polizia municipale al seguito, nel bilancio di Palazzo Vecchio la Tari è aumentata del 6%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento