Bancarotta Ccf, fissata la Cassazione: Verdini rischia il carcere

L'ex senatore, condannato in primo e secondo grado per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino, davanti ai giudici della Suprema Corte il 17 luglio

La data da cerchiare in rosso sul calendario, per Denis Verdini, è stata fissata. Si tratta del 17 luglio, giorno in cui si svolgerà l'udienza presso la Corte di Cassazione sulla bancarotta dell'ex Credito cooperativo fiorentino.

Vicenda, quella dell'ex Ccf, per cui l'ex senatore è stato condannato in secondo grado a 6 anni e 10 mesi di reclusione.

In primo grado Verdini, presidente della banca dal 1990 al 2010, era stato condannato a 9 anni.

L'udienza davanti alla Suprema Corte era fissata per lo scorso marzo ed era slittata a causa dell'emergenza Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se la sentenza di appello dovesse diventare definitiva, Denis Verdini rischierebbe di andare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento