rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca

Verde pubblico, il sindaco: "Nessuno ha piantato più alberi di noi"

Annuncia che arriveranno 10 mila alberi entro il 2019

10 mila nuove piantumazioni in città entro la fine del mandato nel 2019, 3 mila di queste entro la prossima primavera. E' la promessa fatta dal sindaco Dario Nardella questa mattina a Controradio.

"Per 20 anni a Firenze, come in tutta Italia - ha detto il primo cittadino -, il verde pubblico è stato abbandonato a se stesso. Noi abbiamo una agenda del verde molto ambiziosa perché è strategico per la vivibilità di una città. Abbiamo raddoppiato in 3 anni gli investimenti in questo settore, nessuno lo aveva fatto prima". 

Nardella non ci sta con chi lo accusa di aver abbattutto alberi in salute come quelli in Piazza San Marco o Piazza stazione. "Ho sempre nella mente la tragedia delle Cascine - ha detto il sindaco - quando persero la vita una bambina e la zia. Gli alberi cadono come birilli nelle città, spesso sono malati, instabili e trascurati; noi li abbattiamo e pensiamo ad un rinvigorimento del patrimonio arboreo. E' troppo facile sparare slogan, è troppo facile seguire il consenso, non ci dobbiamo spaventare se nasce un comitato contro qualcosa che vogliamo faremo - ha spiegato - altrimenti staremmo fermi". 

E il sindaco ci tiene a elencare le azioni intraprese finora per il verde pubblico. "Andate al Parco di Villamagna - ha detto -, qui sono cadute 7 mila piante a causa della tempesta di vento del primo agosto 2015. Grazie a una sinergia tra cittadini, coop e studenti delle scuole vicine quel Parco è rinato. La vera grande sfida delle città di oggi è quella del verde".  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verde pubblico, il sindaco: "Nessuno ha piantato più alberi di noi"

FirenzeToday è in caricamento