rotate-mobile
Cronaca

Vernacoliere: gonfalone d'argento al fondatore

Premio del Consiglio regionale a Mario Cardinali

"Nella Toscana dei cento campanili, delle insanabili rivalità secolari, delle disfide tra contrade e rioni, c'è una persona che sembra essere riuscito a mettere un po' tutti d'accordo. E' Mario Cardinali, che con il suo Vernacoliere da 55 anni fa ridere, sorridere e riflettere le toscane e i toscani". E' stato Francesco Gazzetti, consigliere regionale livornese, ad aver scritto e letto, al momento della consegna, le motivazioni che hanno portato l'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, ed in particolare del presidente Eugenio Giani, che ha manifestato da subito una "volontà decisa e determinata" a conferire il gonfalone d'argento al fondatore e direttore del foglio satirico conosciuto in tutto il mondo. (nella foto una prima pagina storica)

"Mario - ha continuato Gazzetti nel corso della cerimonia svoltasi oggi, lunedì 18 luglio, in palazzo Panciatichi - è uno dei simboli della satira e della libertà di espressione". "Il Consiglio regionale si propone di valorizzare l'identità della Toscana e identità significa espressione di quello che è un nostro valore peculiare: la satira", ha dichiarato il presidente Giani. "La nostra voglia di sorridere e scherzare ha radici profonde. Basti pensare a figure come il Pievano Arlotto nel Rinascimento o allo stesso Cosimo I de' Medici che non sarebbe stato tale senza il grande consigliere che gli forniva ogni battuta, il Nano Morgante". "Il Vernacoliere è tra le espressioni culturalmente più autentiche, felici e feconde di cosa significa la caricatura, la battuta, la voglia di quella goccia di umorismo che è poi fiducia nella vita", ha concluso il presidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vernacoliere: gonfalone d'argento al fondatore

FirenzeToday è in caricamento