Varlungo, l’ex deposito dei tram diventerà una rivendita di auto

Dopo anni di abbandono e degrado ok al piano di recupero

Rinasce, dopo anni di abbandono e degrado, l’ex deposito tram di via De Andrè, sulla riva dell'Arno, poco prima del Viadotto del Varlungo. Avrà una destinazione artigianale e commerciale, "per dare nuova vita all’area affacciata sull’Arno", spiega una nota dell'amministrazione comunale.

Un complesso immobiliare per il quale è stata avviata la verifica di valutazione ambientale del piano di recupero.

Lo ha stabilito la giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’urbanistica Cecilia Del Re nel corso dell’ultima seduta. Il piano prevede la realizzazione nell’area di un’attività commerciale di esposizione e rivendita di autoveicoli con officina connessa.

Il piano di recupero prevede di suddividere l’area in due unità di intervento riferite la prima al recupero del vecchio fabbricato da preservare, la seconda al terreno sul retro.

La destinazione dell’edificio recuperato sarà di tipo artigianale-industriale (autofficina), quindi della stessa categoria di quella svolta nell’edificio dalla sua origine, mentre il secondo edificio sarà destinato ad attività di tipo commerciale per esposizione e rivendita di autoveicoli.

Tra i fabbricati del complesso, si trova un edificio realizzato agli inizi del ‘900 originariamente utilizzato come officina per i tram, che presenta caratteri architettonici interessanti da salvaguardare e mantenere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Un intervento che darà nuova vita all’area - commenta Del Re -, riqualificando le strutture presenti e recuperando l’edificio del ‘900 utilizzato in origine come officina per i tram. Insieme alla destinazione commerciale sarà mantenuta l’antica vocazione artigianale del complesso, dando alla zona concrete potenzialità di sviluppo e miglioramento”. Ancora non si conoscono i tempi di inizio e la durata dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento