Cronaca

Vaccino anti Covid: 30mila dosi Pfizer-Biontech previste non sono ancora arrivate in Toscana

Nell'attesa continueranno ad essere somministrate le fiale arrivate la scorsa settimana. E il 21 gennaio è prevista la partenza dei richiami vaccinali

E' un rebus l'arrivo in Toscana di 30.000 dosi di vaccino Pfizer-Biontech. Di sicuro, c'è un ritardo. E non è ancora chiaro - scrive La Repubblica Firenze - se arriveranno oggi, domani o addirittura mercoledì prossimo.

Così, in questi giorni, in regione continueranno ad essere somminstrate le fiale arrivate la scorsa settimana. Intanto, per il 21 gennaio è prevista la partenza dei richiami vaccinali.

Si dovrà quindi stabilire quando iniziare a mettere da parte le dosi per le persone coperte dalla prima somministrazione. Subito o dopo il 18? Si domanda La Repubblica Firenze. E se il 18 slittasse ancora la consegna?

Vaccini anti Covid: on line il sito con i dati in tempo reale

Domande che in Regione si stanno già facendo, anche se fare il richiamo alcuni giorni dopo le tre settimane indicate dal produttore non dovrebbe rappresentare un grosso problema a livello sanitario.

Lo è di più, spiega sempre La Repubblica Firenze, sul piano dell'immagine dell'organizzazione regionale: far slittare le seconde iniezioni non farebbe fare bella figura alla Toscana, regione che sta al contrario procedendo bene con le vaccinazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid: 30mila dosi Pfizer-Biontech previste non sono ancora arrivate in Toscana

FirenzeToday è in caricamento