Cronaca

Vaccini: stop AstraZeneca under 60, i vaccinati dovranno fare il richiamo Pfizer o Moderna

Anche in Toscana: è l'effetto della decisione del Cts ratificata dal ministro Speranza dopo il caso genovese di Camilla

E adesso che succede in Toscana, con le nuove direttive nazionali su AstraZeneca stabilite dal Cts che hanno sancito lo stop alla somministrazione per chi ha meno di 60 anni dopo il caso di Camilla, la diciottenne morta in Liguria?

La Regione ha già optato per il cambio di vaccino e fa sapere che le persone coinvolte - gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose AstraZeneca non potranno infatti riceverne il richiamo - dovrebbero essere circa diecimila, tra personale scolastico, giudiziario e forze dell'ordine (i richiami sono cominciati il 6 maggio scorso).

Precedentemente alla decisione, avvenuta sulla scia delle indicazioni del ministro Speranza ("Il parere del comitato tecnico scientifico sarà tradotto in modo perentorio" ha detto il ministro), Giani aveva scritto su Telegram: "A seguito della circolare del ministero della Salute relativa al blocco dei richiami con AstraZeneca per le persone con meno di 60 anni, che dovranno invece ricevere la seconda dose con Pfizer o Moderna, è temporaneamente sospesa sul portale la funzione di modifica prenotazione della seconda dose. L'operazione si è resa necessaria al fine di riprogrammare i richiami delle persone con meno di 60 anni che hanno effettuato la prima dose con AstraZeneca".

Anche perchè, dopo il caso di Camilla, soprattutto tra le donne più giovani si era creata una sorta di psicosi, con tante che avevano deciso di disdire il proprio appuntamento per evitare possibili rischi di complicazioni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: stop AstraZeneca under 60, i vaccinati dovranno fare il richiamo Pfizer o Moderna

FirenzeToday è in caricamento