Vaccini, scaduto il termine: in classe solo con il certificato

Asili nido e scuole dell’infanzia comunali aperti per i soli bambini in regola

Dal 10 marzo i genitori che non hanno presentato alle scuole la certificazione originale sulle vaccinazioni dei figli vanno incontro alle sanzioni previste dalla legge Lorenzin, che arrivano fino all'esclusione per nidi e scuole dell'infanzia. Per le elementari e medie  invece, è prevista ‘solo’ una sanzione pecuniaria, e gli alunni potranno entrare lo stesso. Questa infatti, era la data indicata come termine massimo per presentare la documentazione che attesta la copertura vaccinale obbligatoria, o l’appuntamento preso con l’Asl per eseguire le vaccinazioni. Diversamente, tutti i bambini i cui genitori non hanno fortnito la documentazione richiesta non potranno frequentare gli asili nido e le scuole dell’infanzia comunali.

Stando alle prime statistiche, la Toscana rientra tra le regioni “virtuose’, dove le coperture per i bambini di due anni hanno superato il 95%, insieme a Veneto, Lombardia, Puglia  A settembre dell’anno scorso il Parlamento aveva esteso all'anno scolastico 2018-2019 la possibilità per i genitori di presentare una autocertificazione, con l’obbligo di consegnarla alle scuole entro il 10 marzo 2019. 

Le scuole devono così trasmettere alle Asl locali l’elenco degli iscritti per l’anno scolastico successivo, di età compresa tra zero e sedici anni, inclusi i minori stranieri non accompagnati. Entro il 10 giugno le Asl indicheranno gli studenti non in regola con gli obblighi vaccinali e, entro i 10 giorni successivi, i dirigenti scolastici inviteranno genitori  o tutori a presentare, entro il 10 luglio, la documentazione che comprovi la vaccinazione, a meno di un esonero. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Firenze low cost: ecco dove mangiare un bene spendendo poco

  • Cinque cose da fare a Firenze per vivere il Natale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento