Vaccini obbligatori: clamoroso dietrofront del governo

Nas arrivati anche nelle scuole fiorentine

Caos vaccini: arriva il colpo di scena. Mentre la confusione continua a tenere banco tra scuole e famiglie, sarebbe pronto un emendamento della maggioranza per confermare l'obbligo delle vaccinazioni per la frequenza scolastica. Si tratta di un clamoroso dietrofront del Governo che con la circolare Grillo-Bussetti aveva concesso agli istituti scolastici la facoltà di accettare o no le autocertificazioni presentate dai genitori. Su proposta di diversi gruppi parlamentari, la maggioranza ha intenzione di 'sfornare' un testo che abroghi dal decreto Milleproproghe il comma che rende non obbligatori i vaccini per i bambini di materne e asili.

Intanto a Firenze sono partiti i controlli dei Nas sulle autocertificazioni vaccinali. 

Sempre ieri la commissione sanità della Regione ha approvato le legge dopo solo tre ore di discussione, il testo sarà votato in Consiglio regionale la prossima settimana. E, vista la larga maggioranza di Pd e Mdp, col probabile sì di Forza Italia e FdI, sarà approvata. La legge toscana impone dieci vaccini obbligatori (polio, difterite, epatite B, tetano, pertosse, Haemophilus B, morbillo, parotite, rosolia e varicella) per poter frequentare asili nido, scuole materne e centri per l'infanzia, introduce un registro delle reazioni avverse, oltre a programmi di formazione per genitori, operatori sanitari e insegnanti.

CONTRARI

Insorgono le associazioni e i gruppi di genitori che si erano opposti all'obbligo vaccinale. "Dopo averci illuso - fa sapere C.Li.Va, Comitato per la libertà di scelta vaccinale Toscana - con la votazione contraria alla 119 nella scorsa legislatura, dopo aver proposto e votato convintamente l’emendamento al Senato non più tardi di un mese fa leggiamo oggi sui giornali le dichiarazioni dell’On. Baldino in merito alla cancellazione della proroga, definita clamorosa e con toni trionfalistici dal Partito democratico, che segna oggi una frattura insanabile con tutti coloro che hanno votato Lega o Movimento 5 stelle alle scorse elezioni politiche. Cancellando l’emendamento votato un mese fa avete sancito l’esclusione di decine di migliaia di bambini da nidi e scuole dell’infanzia - continua il Comitato -. Solo nella Toscana che rappresentiamo come C.Li.Va. (Comitato per la libertà di scelta vaccinale) i bambini che non riusciranno a frequentare il prossimo anno scolastico sono 11.990. In tutta Italia i bambini che verranno privati del loro diritto alla pre-scolarizzazione sono oltre 100.000. E i numeri non cambieranno, perché come abbiamo sempre ripetuto potete toglierci l’asilo, il sonno e i sogni ma non ci toglierete MAI il diritto di scegliere sulla salute dei nostri figli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento