Vaccini: scaduto il tempo, 13 mila bambini fuori regola

Rischio espulsione dagli asili

Negli asili nido e nelle scuole materne della Toscana ci sono 13.434 bambini che non hanno fatto i vaccini obbligatori così come previsto dal decreto della ministra della salute Lorenzin. Il 10 marzo era l'ultimo giorno utile entro cui completare i richiami o quantomeno dimostrare di aver fissato l'appuntamento per fare i vaccini. Da domani, le autocertificazioni non bastano più: chi non è in regola, o chi lo dovesse risultare per errore, dovrà rimediare subito.

L'Asl Toscana Centro, venerdì, ha finito di inviare alle scuole le lettere con gli elenchi dei bambini a cui manca da fare qualche vaccino. Ora sono le scuole stesse a dover trasmettere le comunicazioni ai loro genitori. Così, l'Asl ha concesso altri dieci giorni di tempo dal ricevimento dell'avviso per presentare alla scuola la documentazione necessaria ed evitare così il rischio della «sospensione». Nel corso dell'incontro che si è tenuto ieri pomeriggio tra Regione, Ufficio scolastico regionale, Anci e direttori dei dipartimenti di prevenzione delle tre aziende sanitarie, è stato deciso di considerare tra i regolari anche coloro che hanno preso appuntamento, non per la somministrazione del vaccino, ma per un colloquio propedeutico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per i nidi e le scuole materne - si legge in una nota della Regione Toscana - i bambini i cui genitori/tutori/affidatari non avranno presentato la documentazione, saranno sospesi dal servizio e potranno essere riammessi solo dopo la presentazione della documentazione. Per coloro che frequentano la scuola dell'obbligo (7-16 anni) la mancata presentazione della documentazione non determinerà il divieto di accesso né impedirà la partecipazione agli esami. In un secondo tempo verranno decise le sanzioni per gli inadempienti. Entro il 30 aprile, le scuole dovranno segnalare alle Asl i bambini che non sono in regola ai fini degli adempimenti di loro competenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento