Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Coppia non vaccinata uccisa dal Covid, i figli: "Ai nostri genitori Astrazeneca non piaceva"

Temevano gli effetti a breve termine dell'iniezione, con i figli avevano deciso di rimandare la somministrazione a settembre

Una coppia di pensionati, entrambi di 68 anni, è morta a poche ore l'uno dall'altra, per covid, in terapia intensiva all'ospedale Santo Stefano di Prato. Lo riporta La Nazione.

"Non eravamo e non siamo una famiglia no vax - sottolineano ora i figli delle vittime al quotidiano fiorentino -. Non avremmo mai immaginato che i nostri genitori potessero infettarsi, quando si sono ammalati non volevamo crederci".

Covid: contagiati dall'infermiera non vaccinata

"Loro semmai - spiegano ancora a La Nazione - erano un po' dubbiosi, perplessi sugli eventuali effetti a breve termine del vaccino Astrazeneca. Anche per questo avevano rimandato la vaccinazione, avrebbero ricevuto la prima dose a settembre. Noi figli invece se abbiamo qualche timore, è soprattutto relativo alle possibili conseguenze a lungo termine di altri tipi di siero. Ma ci vaccineremo entrambi"

Aspettare a vaccinarsi, dunque, avrebbe avuto conseguenze fatali e inevitabili per i genitori. I due figli della coppia di pensionati sono rimasti entrambi contagiati dal virus, ma non in forma grave. E non si sa se sono stati i genitori a infettare i due giovani o viceversa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia non vaccinata uccisa dal Covid, i figli: "Ai nostri genitori Astrazeneca non piaceva"

FirenzeToday è in caricamento