Università: 48 euro per viaggiare tutto l'anno

Borse più alte, sconti e contributi sugli affitti

In arrivo numerose migliorie per gli studenti universitari. Con un ritocco sulle borse universitarie e gli investimenti sulle case degli studenti. Oltre ad assegni più generosi per i contributi degli affitti per coloro a cui venga assegnata una borsa di studio ma non trovi posto negli alloggi e debba indirizzarsi a cercare una sistemazione sul mercato. E poi i trasporti pubblici, con la conferma a Firenze della sperimentazione di tariffe agevolate (appena 48 euro l'anno per l'intera area urbana) e l'intenzione di stipulare convenzioni simili, per acquistare abbonamenti mensili o annuali a prezzi scontati, a Siena e Pisa. Le misure rientrano nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione per l'autonomia dei giovani. Sono le principali novità degli indirizzi della giunta regionale all'Azienda per il diritto allo studio universitario.

"Un modo concreto – sottolinea la vice presidente della giunta regionale, Monica Barni – per dimostrare come la Toscana tenga all'alta istruzione e voglia continuare a garantire l'accesso all'università anche a chi ha minori disponibilità economiche".

Qualche numero
Sono state 14.622 le borse di studio assegnate in questo anno accademico, giunto quasi al termine. Ed anche stavolta la Toscana ha confermato il proprio record: tutti gli studenti idonei per requisiti di reddito e merito, nessuno escluso, ne hanno potuto beneficiare, senza alcuna lista di attesa. Nel dettaglio sono state 5.300 le borse dispensate nell'ateneo di Firenze, 5.845 a Pisa e 3.477 a Siena. Il 70 per cento dei borsisti è costituito da studenti fuori sede, toscani e non, che provengono da aree distanti dalla sede universitaria cui sono iscritti e che necessitano pertanto di prendervi alloggio.
Erano 4.706 i posti letto a disposizione negli alloggi universitari al 31 dicembre del 2018: 1.692 a Firenze, 1.578 a Pisa e 1.436 a Siena. Nel 2019 se ne sono aggiunti altri 60 a Pisa, in convenzione. Cresceranno ulteriormente nel 2020 con altri 120 a Firenze in viale Morgagni e se ne aggiungeranno ancora 240 a Pisa nel 2021 (nella residenza di San Cataldo). Si tratta di numeri importanti, a cui vanno sommati tra i 1.200 e 1500 contributi sugli affitti dispensati ogni anno e più di tre milioni e 751 pasti erogati dalle mense l'anno scorso. Il tutto ha portato nel 2018 ad una spesa di oltre 46 milioni di euro , solo per quanto riguarda le borse di studio ed altri contributi agli studenti. Il gettito della tassa regionale per il diritto allo studio è stato di circa 15 milioni e 600 mila euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 18 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, nuova ordinanza: vietato consumare cibo e bevande sul posto e nel raggio di 50 metri 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Rinnovo della patente di guida: tutte le informazioni

Torna su
FirenzeToday è in caricamento