rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Università, la nuova classifica mondiale: balzo in avanti dell'Ateneo fiorentino

In Toscana spicca anche la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, che si piazza tra le prime dieci del pianeta per la ricerca

Il Politecnico di Milano tra le top 150 Università al mondo e la Scuola Superiore Sant'Anna Pisa tra le top 10 per la ricerca, ma anche l'Ateneo di Firenze che fa un bel balzo in avanti, guadagna oltre 50 posizioni e si piazza al 448esimo posto: prima era nella fascia tra la posizione 501 e la 510 ed è la crescita più significativa registrata in classifica 'generale'.

Questi almeno i dati che emergono dalla sedicesima edizione del Qs World University Rankings, la classifica universitaria globale più consultata al mondo, pubblicata dagli analisti di Qs Quacquarelli Symonds e che include 34 università italiane, cinque in più rispetto alla precedente.

Il Politecnico di Milano si conferma per il quinto anno consecutivo la prima Università Italiana ottenendo il proprio risultato migliore e il secondo risultato nazionale di tutte le edizioni.

Il Mit (Massachusetts Institute of Technology" di Boston (Usa) domina invece la classifica per l'ottavo anno consecutivo, segnando un record assoluto. Con 34 università classificate, l'Italia è il settimo paese più rappresentato al mondo in questa edizione e il terzo dell'Unione Europea, dopo il Regno Unito (84) e la Germania (47) e prima di Francia (31) e Spagna (27).

Per quanto riguarda la Toscana, da segnalare poi come detto il risultato eccezionale della Scuola Superiore Sant'Anna Pisa: è la decima Università al mondo per 'Citations per Faculty', l'indicatore cioè che misura l'impatto della ricerca prodotta rispetto al numero di ricercatori. L'Università di Trento segue al 142° posto in questo indicatore cruciale, guadagnando novanta posizioni rispetto alla precedente edizione di questa classifica 'settoriale'.

Questo è l'indicatore in cui le Università italiane ottengono la performance migliore in questa edizione: la metà sale, l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia registra la crescita più elevata, migliorando di 109 posizioni, seguita dal Politecnico di Torino, che sale di 100 punti in questo indicatore. Diciassette tra le migliori 300 Università al mondo per Citations per Faculty sono italiane. Questo indicatore rappresenta il 20% del punteggio totale.

La Scuola Normale Superiore di Pisa è sedicesima al mondo nell'indicatore Faculty/Student che misura la proporzione tra docenti e studenti. La concittadina Scuola Superiore Sant'Anna Pisa è centesima in questa misura, che penalizza fortemente le Università italiane: ad eccezione di queste due, si classificano tutte oltre la settecentesima posizione.

L'Università di Firenze registra la crescita più significativa, guadagnando, salendo come detto di oltre 53 posizioni e balzando dalla fascia 501 - 510 al 448° posto. L'Università di Napoli Federico II guadagna 48 posizioni rispetto alla edizione precedente e classificandosi al 424°. L'Università di Trento e L'Università di Pisa entrano tra le Top 400 al mondo, classificandosi entrambe al 389° posto, salendo rispettivamente di 37 e 33 posti (foto di repertorio).

Università: come scegliere quella giusta

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, la nuova classifica mondiale: balzo in avanti dell'Ateneo fiorentino

FirenzeToday è in caricamento