Cronaca

Il museo degli Uffizi su Pornhub a sua insaputa: scatta la diffida

Pornhub lancia l'arte erotica con "Classic Nudes" ma senza il permesso dei musei

I grandi capolavori dell'arte erotica sbarcano su Pornhub con "Classic Nudes", nuova sezione del portale dove gli utenti possono consultare una guida alle opere d'arte a sfondo erotico più celebri al mondo. L'iniziativa, però, ha scatenato l'ira dei musei, tra cui gli Uffizi.

Le prime videoguide, raccontate dalla pornostar Asa Akira, sono dedicate a opere quali 'La nascita di Venere' di Sandro Botticelli, 'L'origine del mondo' di Gustave Courbet, 'Il bagno turco' di Jean-Auguste-Dominique Ingres, la 'Venere di Urbino' di Tiziano, 'La Maja desnuda' di Francisco Goya e 'L'odalisca bruna' di François Boucher.

La guida, nelle intenzioni di Pornhub, dovrebbe invogliare gli utenti a visitare il Museo d'Orsay e il Louvre di Parigi, il Metropolitan Museum of Modern Art di New York, il Prado di Madrid, la National Gallery di Londra o appunto gli Uffizi di Firenze.

maxresdefault-10-3

L'iniziativa, però, è avvenuta senza il consenso degli stessi musei e la Galleria degli Uffizi sarebbe pronta a far partire una diffida all'indirizzo della società lussemburghese proprietaria del sito, che non ha chiesto nè ottenuto nessuna autorizzazione dall'istituzione diretta da Eike Schmidt.

Per far conoscere il nuovo strumento digitale, la campagna pubblicitaria di Classic Nudes è stata affidata a un'icona della pornografia internazionale: l'italo-ungherese Ilona Staller in arte Cicciolina, ex moglie di Jeff Koons, l'artista statunitense vivente pop più caro del mondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il museo degli Uffizi su Pornhub a sua insaputa: scatta la diffida

FirenzeToday è in caricamento