menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uffizi, nuovo logo anti-bagarini / FOTO

Anche un rinnovato sito Internet a prova di imitatori

Una "G" e una "U" che si intersecano creando un unico simbolo. Questo è il nuovo logo della Galleria degli Uffizi che è stato presentato ieri dal direttore del museo Eike Schmidt. Come gli stessi ideatori sottolineano, si è ottenuto un segno “che evidenziasse il senso dei valori, dei singoli luoghi e delle preesistenze, ricercando le aree comuni su cui articolare un progetto contemporaneo: tradizione e innovazione vanno dunque a braccetto anche sul nostro sito web e nella identità visiva delle Gallerie".

Il logo è stato ideato anche per essere difficile da imitare. "Con l’avvento dell’era digitale - scrive il museo in una nota - è nato il fenomeno del bagarinaggio on-line: la concorrenza fraudolenta si è ben organizzata sul web, usando nomi di siti equivocabili, giochi linguistici che contengono il nome del museo, e altre forme di plagio più o meno accentuato. Questi trucchi, oltre a gonfiare il costo biglietto sottraendo denaro ai visitatori, intaccano la dignità e il prestigio dell’istituzione sfruttando la velocità e gli strumenti poco verificabili del gran mercato del web".

Da stanotte la Galleria degli Uffizi ha anche un nuovo sito Internet. “L’accesso è immediato e diretto - ha detto il direttore Schmidt in occasione della presentazione - con un risultato di immenso valore pratico: sono favorite la ricerca insieme alla trasparenza delle nostre attività, ad ogni livello, sia scientifico che tecnico. Il guadagno sostanziale è un’autentica visibilità degli Uffizi sul web. Inoltre il marchio registrato fa sì che le Gallerie degli Uffizi possano finalmente contrastare gli imitatori e il bagarinaggio on-line”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento