Uffizi, l'annuncio di Nardella: "La loggia Isozaki si farà"

Il sindaco dopo un colloquio col ministro Franceschini: "Servirà a ridare slancio alla città"

La Loggia Isozaki, cioè la discussa uscita degli Uffizi progettata dall'architetto giapponese Arata Isozaki, si farà. E, secondo il sindaco, "servirà a ridare slancio alla città".

Lo ha annunciato un Nardella 'formato Giulio Cesare' che nel corso di un'intervista su Rtv 38, dopo un colloquio con il ministro per i beni culturali Dario Franceschini, ha detto: "Il dado è tratto, credo che la Loggia non sia più un'ipotesi".

La sua realizzazione - ha proseguito il sindaco - "è ormai una realtà, con il ministro ci sarà l'occasione di precisare tempi, modi e anche il finanziamento, ma il dato e' tratto: la volontà politica e istituzionale c'è tutta".

"Ringrazio Franceschini, perchè questa è una grandissima notizia che serve proprio a ridare slancio alla città, andando anche a intervenire in quei luoghi dove per troppo tempo abbiamo fatto soltanto discussioni".

L'ultima delle quali l'aveva lanciata, a fine 2019, lo storico dell'arte Tomaso Montanari che, proprio sulla Loggia Isozaki, aveva detto: "Il progetto era forse innovativo quando fu fatto, ora siamo all'archeologia del contemporaneo, fa un po' ridere. Credo che bisognerebbe avere il coraggio di riaprire la discussione e chiedersi se è veramente quello di cui hanno bisogno gli Uffizi".

Isozaki (insieme al collega Andrea Maffei) vinse il concorso per il progetto della 'nuova' uscita degli Uffizi nel 1999.

Un progetto, ha proseguito Nardella, di cui "si parla da tantissimo tempo: stavolta nel ministro ho visto grande decisione. Io gli ho assicurato la piena collaborazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con Franceschini, conclude Nardella, "abbiamo parlato anche del nuovo museo della lingua italiana. Il ministro ha confermato l'intenzione di realizzare quest'opera in occasione delle celebrazioni dantesche e noi abbiamo messo a disposizione l'ex scuola dei Marescialli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento