rotate-mobile
Arte e inclusione

Agli Uffizi tornano i libri tattili e due nuove sale per le attività educative

Doppia iniziativa in occasione della Giornata dei diritti delle persone con disabilità

Doppia iniziativa delle Gallerie degli Uffizi in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità con l’inaugurazione di due nuove sale multifunzionali intitolate a Maria Fossi Todorow, fondatrice nel 1970 della sezione didattica e la presentazione del secondo volume della collana dei libri tattili, dedicato al celebre ritratto femminile di Raffaello conosciuto come La Velata ed esposto nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti.

Le nuove sale, progettate per accogliere progetti educativi destinati a famiglie, scuole, bambini e diversamente abili, si trovano al piano terreno e sono arredate appositamente per svolgere attività di vario tipo, dalle lezioni ai laboratori alle letture per i più piccoli, sono state realizzate secondo i più innovativi criteri del design degli ambienti di apprendimento, con l’obiettivo di predisporre nel modo più confortevole all’esperienza del museo, stimolando la curiosità e la creatività. 

Per quanto riguarda i libri tattili, la collana, avviata nel 2021 con il volume sulla Primavera di Botticelli, fa parte di un progetto di ampliamento dell’accessibilità culturale delle collezioni del museo ed ha lo scopo di agevolare le persone cieche e ipovedenti nella fruizione delle opere pittoriche. La struttura del libro segue la metodologia già sperimentata con la Primavera e presenta contenuti accessibili su tre diversi livelli: quello tattile, tramite i testi in Braille e le dettagliate tavole a rilievo, quello visivo, attraverso la presenza di immagini e caratteri ingranditi e quello uditivo grazie ai Qr codes che rimandano alle audio-descrizioni presenti sul sito ufficiale degli Uffizi.

Il volume permette in ogni caso a chiunque di ampliare la modalità di fruizione di quest’opera iconica e pagina dopo pagina il lettore avrà la possibilità di conoscere storia e curiosità di uno dei quadri più amati dalla famiglia Medici, immergersi nei suoi dettagli, approfondire la simbologia degli oggetti rappresentati e apprezzare la straordinaria maestria di Raffaello nell’immortalare la bellezza di questa sconosciuta dama al punto da farla sembrare “viva viva”, come scrisse Giorgio Vasari. Il libro, realizzato con la collaborazione scientifica dell’Unione italiana ciechi e Ipovedenti di Firenze e stampato da Zamorani Editore, è acquistabile nei bookshop delle Gallerie degli Uffizi e sul sito del museo

“L'inaugurazione oggi delle due sale che rendono omaggio alla grande educatrice fiorentina Maria Fossi Todorow, insieme alla presentazione di questo secondo libro tattile della collana pubblicata dagli Uffizi - ha detto il direttore Eike Schmidt conferma il nostro impegno per l'educazione, chiave e fondamento di ogni esperienza museale”. 

Online il Regio archivio fotografico degli Uffizi

Continua a leggere su FirenzeToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli Uffizi tornano i libri tattili e due nuove sale per le attività educative

FirenzeToday è in caricamento