Uffizi: Germania pronta a restituire quadro rubato in guerra

Incontro di Bonisoli con la Ministra tedesca: "Massima collaborazione". Il direttore Schmidt: "Sarebbe bello tornasse entro il 2019"

La questione era stata sollevata dal direttore degli Uffizi Eike Schmidt: la richiesta affinché 'Il vaso di fiori' del pittore olandese Jan van Huysum, illecitamente sottratto durante il secondo conflitto bellico dalla Wehrmacht tedesca, possa far ritorno a Firenze.

Ieri la ministra tedesca per la politica estera culturale, Michelle Müntefering, ha ribadito in un incontro con il collega italiano Alberto Bonisoli, che da parte del governo tedesco c'è "la massima collaborazione affinché il dipinto possa tornare nel più breve tempo possibile nel nostro Paese".

I due si sono incontrati In occasione dell'inaugurazione della biennale d'Arte Venezia 2019. Nell'occasione Bonisoli ha colto occasione per riaffermare l'auspicio sul rientro del quadro italiano.

Sulla tutela del patrimonio culturale europeo, anche a fronte della drammatica vicenda dell'incendio della Cattedrale di Notre-Dame di Paris, i ministri hanno ipotizzato di individuare un momento di concertazione per individuare politiche comuni nel quadro delle attività realizzate in ambito Ue e Unesco.

Da entrambe le parti è stato manifestato l'interesse ad incoraggiare le collaborazioni tra i rispettivi enti museali, in particolar modo in occasione della celebrazioni per i 500 anni della morte di Raffaello che ricorreranno nel 2020. 

La notizia è stata salutata con soddisfazione dal direttore degli Uffizi Schmidt: "E' un passo avanti, ora lavoriamo per realizzare questo impegno", ha commentato. "Questa disponibilità è molto importante - ha aggiunto - sarebbe bellissimo se si potesse concludere nel corso di quest'anno anche se i tempi tecnici non sono brevissimi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In tutti questi mesi - ha concluso Schmidt - siamo stati in contatto costante" con le autorità tedesche "e lo siamo ancora oggi e continueremo finché non sarà concluso questo rientro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Cane rabbioso aggredisce a morsi i passanti: tre feriti in piazza Santa Maria Novella

Torna su
FirenzeToday è in caricamento