rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Twente-Fiorentina, violenze anche sugli spalti: 11 arrestati dopo la partita

Secondo quanto riferito dalla polizia olandese, gli arresti sono stati effettuati per violenza pubblica, aggressione, vandalismo e violazione della legge su armi e munizioni

La polizia di Enschede ha arrestato undici persone a margine della gara di ritorno dei play-off di Conference League fra Twente e Fiorentina che si è conclusa ieri sera sullo 0-0, coi viola qualificati alla fase a gironi dopo la vittoria per 2-1 all'andata.

Secondo quanto riferito dalla polizia olandese, gli arresti sono stati effettuati per violenza pubblica, aggressione, vandalismo e violazione della legge su armi e munizioni. Tutti reati che sarebbero stati commessi nel corso di alcuni scontri fra le tifoserie di Twente e Fiorentina, avvenuti all'interno dello stadio 'De Grolsch Veste'.

Scontri a Enschede: rimapatriati i tifosi viola. Nardella: "No a provvedimenti arbitrari contro i nostri concittadini"

Nei tafferugli di ieri sera allo stadio, sarebbero rimasti feriti tre agenti di polizia e diverse persone fra il pubblico avrebbero fatto ricorso a cure mediche una volta usciti dallo stadio. 

La sera precedente, 26 tifosi viola erano stati sottoposti a fermo a seguito di incidenti avvenuti nei pressi della stazione della città olandese. Sull'accaduto era intervenuto anche il sindaco di Firenze Daio Nardella.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Twente-Fiorentina, violenze anche sugli spalti: 11 arrestati dopo la partita

FirenzeToday è in caricamento