Gaffe della tv francese sulla "pizza Corona": scatta lo sfottò e diventa virale

L'Italia sbeffeggiata sul coronavirus. La "vendetta" di Tommy All'antico Vinaio 

Un video di satira cruda che ha scatenato un putiferio. E' diventato un caso lo spot satirico mandato in onda sabato sera dall'emittente francese Canal+.  Nel filmato, che ha subito fatto indignare il mondo della politica, viene mostrato un pizzaiolo visibilmente influenzato, intento a tossire sulla pizza che sta preparando, usando come (disgustoso) “condimento” i liquidi espulsi dalla bocca. Apriti cielo. Uno smacco che non è andato giù al mondo della politica, e non solo, arrivato a pochi giorni dal vertice italo-francese a Napoli.  

La satira francese non è nuova a episodi simili, anche nei confronti dell'Italia. Come dimenticare le copertine di Charlie Hebdo sul terremoto del Centro Italia, sulla tragedia di Rigopiano o sul crollo del Ponte Morandi di Genova. Questa volta però l'offesa è stata mal digerita più che nelle occasioni precedenti, soprattutto per le possibili conseguenze negative sull'economia. Nel video si tocca il nervo scoperto delle ultime settimane oltre ad intaccare un prodotto iconico dell'Italia come la pizza.

Non le ha mandate a dire il ministro delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, che su ha postato Facebook: "Questa non è satira, è un'offesa ad un'intera nazione, è una evidente mistificazione dei fatti. È il populismo fatto immagine. Si mandano in onda fake news per diffondere paura, dividere, creare barriere ma anche legittimare la concorrenza sleale. Noi non ci stiamo".  "Ed il coronavirus, come ribadito più volte dalle autorità europee ed internazionali, non si trasmette tramite cibo. I nostri prodotti - sottolinea Bellanova - sono sicuri, di altissima qualità, e lo certificano i controlli che effettuiamo ogni giorno, fra i più stringenti al mondo...".  Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha subito attivato i canali diplomatici. Durissima la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni su twitter: "..."Video 'satirico' disgustoso mandato in onda dalla famosa tv francese Canal+ per insinuare che i prodotti Made in Italy sono contaminati da coronavirus..."

Le scuse dell'emittente

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La frittata ormai è fatta quando Canal + si scusa per il video sulla pizza e il coronavirus. La pay tv ha inviato una lettera all'ambasciatore italiano a Parigi, Teresa Castaldo, nella quale "si scusa con i nostri amici italiani per la trasmissione di una breve sequenza di pessimo gusto, soprattutto nel contesto attuale, facendo un riferimento caricaturale all'Italia in un programma satirico". "Questa sequenza - si sottolinea in una dichiarazione del portavoce dell'emittente - è già stata rimossa da tutte le repliche e riproduzioni del canale".

L'ambasciata francese prende le distanze
L'ambasciata di Francia in Italia "si dissocia totalmente dalla satira comparsa nella trasmissione di un canale tv privato francese, che non corrisponde in alcun modo al sentimento delle autorità e del popolo francesi". Queste le dichiarazioni rilasciate da fonti diplomatiche alle agenzie di stampa, a proposito della polemica sul video di Canal+: "La Francia esprime la sua solidarietà all'Italia di fronte all'emergenza legata al coronavirus". tommyanticovinaio-2

La rivalsa fiorentina 
A rendere pan per focaccia, e tenere goliardicamente alta la bandiera italiana, è stato Tommaso Mazzanti della bottega All'antico Vinaio. In un video, che sta spopolando sui social, ha punzecchiato e ricordato ironicamente i prodotti Made in Italy. Poi la chiusura: "Non si starnutisce sul cibo" con il sottofondo della "sigla" della finale Mondiale del 2006. 
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: le regole per negozi, supermercati e centri commerciali 

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento