menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turista morto alla basilica di Santa Croce: tre indagati

Ancora chiusa la basilica dopo la tragedia

Rimarrà chiusa anche oggi la basilica di Santa Croce dove giovedì un turista spagnolo, Daniel Testor Schnell, è morto dopo esser stato colpito da un peduccio in pietra mentre visitata la struttura insieme alla moglie. Intanto arrivano i primi avvisi di garanzia dalla procura sulla morte del 52enne catalano. Gli indagati nell'inchiesta per omicidio colposo, coordinata dal pm Benedetta Foti, al momento risultano tre e fanno parte dell'Opera di Santa Croce. Sono la presidente dell'ente Irene Sanesi, il segretario generale Giuseppe De Micheli e il responsabile tecnico del complesso ecclesiastico e museale Marco Pancani. E' un atto dovuto in vista di un' eventuale autopsia e di altri accertamenti tecnici che potrebbero essere decisi nell'inchiesta.

Ieri si è svolta una messa in suffragio della vittima. L'uomo lavorava nell'ambito della finanza e aveva tre figli. Si trovava in città per festeggiare l'anniversario di matrimonio.

Ieri il sindaco Nardella ha telefonato all'ambasciatore spagnolo Jesus Manuel Garcia.  Quest'ultimo ha ringraziato l'amministrazione per il lavoro di assistenza svolto con la moglie. "Mi auguro che le cause vengano accertate il prima possibile – ha detto Nardella nel pomeriggio al convegno dei giovani di Confindustria - perchè è in gioco la credibilità di Firenze e dell'Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento